Home Cronaca Cronaca Savona

Albanese picchia la ex moglie e porta via i figli: preso dai carabinieri

0
CONDIVIDI
Controlli carabinieri (foto d'archivio)

Ieri a Cairo Montenotte un albanese di 33 anni ieri ha picchiato la ex moglie e sua cognata procurando alle donne lesioni gravi. Poi si è preso i bambini di 4 e 9 anni e li ha portati via, fuggendo indisturbato.

I carabinieri hanno quindi dato il via a una caccia all’uomo che è terminata dopo alcune ore con l’arresto dell’immigrato per il reato di atti persecutori e lesioni personali.

Subito dopo l’aggressione, il 33enne era scappato con i figli in direzione di una zona di campagna disabitata. Gesto che metteva in allarme i militari con conseguente impiego delle pattuglie del Nucleo Operativo e Radiomobile, delle Stazioni Carcare e Pontinvrea in supporto a quella della Stazione di Cairo e la diramazione delle ricerche dell’auto dell’albanese, una Fiat punto rossa, a tutti i comandi limitrofi delle Province di Savona, Cuneo ed Asti.

L’aggressore, dopo continue e serrate ricerche, è stato localizzato mentre tentava di ritornare presso la sua abitazione nella frazione di Ferrania e fermato dai carabinieri che lo stavano braccando.

In auto vi erano in due minori che stavano in buone condizioni di salute anche se un po’ intimoriti per avere assistito all’ennesima aggressione nei confronti della madre.

I due minori sono stati presi in assistenza da personale dei Servizi Sociali di Cairo Montenotte, prontamente intervenuto. Dopo essere stati rifocillati ed accuditi, sono stati affidati alla madre una volta dimessa dall’ospedale S. Paolo di Savona.