Home Cronaca Cronaca Genova

Procura dà ascolto a Bucci: catalogare prima reperti via 30 Giugno in modo da riaprire strada

0
CONDIVIDI
Un mezzo passa in via 30 giugno sopra l'argine del Polcevera

“Abbiamo proposto al gip, come chiesto dal sindaco Marco Bucci, di dare priorità alla catalogazione dei reperti nell’alveo del torrente Polcevera per evitare un rischio esondazione e a quelli nei pressi della via 30 Giugno in modo tale da liberare quella parte”.

Lo ha dichiarato oggi il procuratore capo di Genova Francesco Cozzi, che insieme al procuratore aggiunto Paolo D’Ovidio ha incontrato il questore Sergio Bracco, il comandante provinciale dei Carabinieri Riccardo Sciuto, il comandante provinciale della Guardia di Finanza Renzo Nisi e il comandante della Polizia Locale Gianuca Giurato.

Via 30 Giugno, ci ha pensato Bucci: se magistrati danno l’ok riapriamo prossima settimana

L’incontro si è tenuto per organizzare la vigilanza all’hangar dove sono custoditi i reperti del Ponte Morandi e della zona limitrofa.

La vigilanza sarà organizzata in turni tra le varie Forze dell’ordine.

Sono ormai settimane che i genovesi intrappolati in Val Polcevera richiedono a gran voce la liberazione della strada limitrofa al torrente (ma anche di corso Perrone).