Home Cronaca Cronaca Italia

Porto Trieste | Idranti sui manifestanti che gridano: Libertà! Libertà! | Video

0
CONDIVIDI
Il lancio dei lacrimogeni

A Trieste è arrivata la polizia del reparto mobile con diversi idranti e hanno cominciato a sparare l’acqua ad alta pressione sui manifestanti: portuali e semplici cittadini.

I manifestanti sono rimasti sul posto e con le mani alzate intonando “Gente come noi non molla mai” e “Libertà, libertà!”, “Pace, amore e libertà!”, “Giù le mani dal lavoro” e “No Green Pass, No Green Pass!”.

E’ in corso un colloquio tra le parti, ma le posizioni rimangono le stesse con gli agenti pronti ad intervenire. (Diretta e foto Local Team)

La diretta da Trieste di Local Team

Aggiornamento

C’è stato qualche momento di tensione. Poi è tornata la calma. Tanti manifestanti stanno pregando col rosario in mano e recitano il Padre Nostro, altri intonano canti buddisti. I manifestanti si sono seduti, tenendosi abbracciati e rimangono fermi nelle loro posizioni.

I manifestanti invitano i poliziotti a levarsi i caschi: “fratelli italiani levatevi i caschi, pensate ai vostri figli!”.

Ore 9.30. Tornano momenti di tensione manifestanti con le mani alzate di fronte agli agenti. C’è un po’ di pressione fra le parti, ma i portuali triestini riportano la calma.

Ore 09:35. Un manifestante è stato fermato e portato via. Riprendono i lanci d’acqua con gli idranti sulla folla.

Ore 09.45. Proseguono i lanci d’acqua sui manifestanti, mentre la polizia sta spingendo i manifestanti con l’aiuto degli idranti. Portuali e gente comune con tanti anziani continua ad intonare:; “La gente come noi non molla mai!” e a fischiare.

Ore 10.00. Dopo qualche tensione, la polizia ha avanzato la propria pozione di qualche metro, permettendo ad altri mezzi sistemati dietro gli idranti di entrare dentro i varchi. Ora la situazione sembra essersi normalizzata con i manifestanti.

Ore. 10.05. Dietro alcune file del reparto mobile della polizia, sono presenti i carabinieri alcuni dotanti di lacrimogeni e la guardia di finanza.

Ore 10.35. Altri momenti di tensione con l’intervento dei carabinieri e della guardia fdi finanza. Sono stati presi ed arrestati alcuni manifestanti.

Ore 11.00. I carabinieri stanno sparando diversi lacrimogeni. Le forze dell’ordine dotate di maschere anti gas hanno sfondato sul blocco dei manifestanti.

Ore 11.15. Anche un operatore di Local Team è rimasto intossicato dal lancio dei lacrimogeni che continuano ad essere sparati.

Ore 11.20. I manifestanti si sono ricompattati nelle strade di Trieste e continua no a cantare “la gente come noi non molla mai!”, ma anche “Draghi, Draghi v*********” e “La disoccupazione ti ha dato un bel mestiere di ….”. Dall’altra parte le forze dell’ordine sono schierate.

Segue su Friuli Notizie

Foto Gallery