Home Sport Sport Genova

Genoa-Juve 2-1, accuse da Cagliari e Salerno: biscotto clamoroso

0
CONDIVIDI
Genoa, la retrocessione in B porterà cinque addii eccellenti
Mimmo Criscito

Si sono alzate le polemiche sull’impresa del Genoa contro la Juve specialmente dalle tifoserie coinvolte nella lotta per salvarsi.

Juve in vantaggio fino a una manciata di minuti dal termine, il gol del raddoppio fallito più e più volte, persino un rigore prima concesso e poi annullato dall’arbitro Sozza per un intervento di Gudmundsson su Akè. Poi, nel finale pirotecnico, il clamoroso ribaltone. Genoa che prima agguanta il pareggio grazie a un gol proprio di Gudmundsson, poi rischia di andare di nuovo sotto – incredibile l’errore di Kean a porta spalancata – e infine trova all’ultimo istante la rete della vittoria e della speranza con Criscito. Un fine gara da film. Per molti, un film dal copione già scritto.

Sul web, infatti, è un ribollire di accuse sulla lotta salvezza falsata. La Juve, per molti, avrebbe giocato in modo troppo dimesso, favorendo i rossoblu.

Figuraccia che, più che alla Juve, rischia di costar caro alle altre formazioni in lotta per non retrocedere: Salernitana e Cagliari. Aspre le accuse provenienti sia dalla Campania che dalla Sardegna.