Home Cronaca Cronaca Genova

Discarica Scarpino riapre a fine maggio, promessa Bucci mantenuta. Tari non aumenta

0
CONDIVIDI
Discarica Scarpino (foto di repertorio)

Doria l’aveva chiusa facendo schizzare la Tari. Bucci la riapre, sia pure parzialmente. La Tari quindi non aumenterà e anzi in teoria dovrebbe diminuire.

Stamane si e’ tenuta l’ultima seduta della conferenza dei servizi che ha dato l’ok ad Amiu per l’apertura di “Scarpino 3”. Con questo via libera la nuova area verra’ utilizzata esclusivamente come discarica di servizio per i rifiuti che, al momento, verranno pre-trattati in altri impianti.

Il provvedimento sarà depositato nel giro di una decina di giorni, quando la società partecipata dal Comune di Genova fornira’ l’ultimo documento integrativo richiesto. Tuttavia, non sara’ necessaria una nuova seduta della conferenza dei servizi.

Risultano numerose le prescrizioni fissate da Arpal che riguardano non solo la qualita’ dei rifiuti, ma anche la frequenza dei controlli che dovra’ essere mensile (contro una media negli impianti italiani di due-quattro volte all’anno).

Ora Amiu potra’ dedicarsi a stipulare i contratti con le altre societa’ per il trattamento dei rifiuti indifferenziati raccolti prima del loro deposito in discarica. In attesa che si trovino i fondi per realizzare a Scarpino, quantomeno l’impianto di separazione secco-umido, le operazioni dovrebbero avvenire negli altri impianti regionali del savonese e dello spezzino, nonche’ in Piemonte.

La riapertura di Scarpino è un’altra promessa mantenuta dalla giunta Bucci.