Home Cultura Cultura Savona

Attraverso la Stiria il pellegrino Giusto si avvicina all’ Italia

0
CONDIVIDI
La Chiesa di Svkriza na Gori Oljka

SAVONA. 29 APR. Prosegue il viaggio del pellegrino albenganese Sergio Giusto attraverso la Stiria. Partito dalla città natale di San Martino sta seguendo il suo cammino verso l’ Italia. Si avvicina sempre più al confine accompagnato dall’amico Gianfranco “Feroce” Radini, uno dei più simpatici “Fieui di Caruggi”, l’ associazione ingauna che ha sempre sostenuto Giusto in tutte le sue imprese. Per Sergio quella di oggi sarà la quattordicesima tappa lungo la Via Sancti Martini, contando soltanto le giornate in cui ha effettivamente camminato e non quelle in cui si è dedicato alle pubbliche relazioni.

“Oggi mi attende un’altra tappa impegnativa- ci ha detto Sergio Giusto- dovrò passare il passo del Vransko e proseguire verso San Martino ob Dreti. Dovrò seguire ancora un po’ la Valle della Savinja per poi passare attraverso il passo del Vransko in quella della Dreta. Seguendo il suo corso cercherò di arrivare a S.Martino ob Dreti”.

Ieri Sergio era partito da Polzela e, seguendo il corso del fiume Savinja, era giunto fino a Nazarje. Lungo il cammino ha incontrato e visitato la famosa Cappella di San Martino nella Chiesa di Svkriza na Gori Oljka. La chiesa fu costruita tra il 1754 e il 1757: ospita un famoso altare opera dello scultore Ferdinand Gall. La facciata della chiesa e tutte le parti in pietra sono state restaurate nel 1998. Nazarje è invece un piccolo borgo alla confluenza tra i fiumi Savinja e Dreta. Famosi sono il monastero dei Francescani ed il Castello del dodicesimo secolo, di cui oggi è visibile però soltanto il rifacimento seicentesco. Danneggiato durante la seconda guerra mondiale è stato restaurato, in cinque anni, fra il 1998 ed il 1992, ed oggi ospita una foresteria ed un Museo dell’ Arte del legno.

A seguire quotidianamente l’ avventura di Giusto è il blog: “Liguria Dintorni” di Stefano Pezzini, ma tanti suoi amici ed ammiratori lo seguono passo passo, attraverso la sua pagina Facebook. Sergio appena può infatti li aggiorna con filmati e commenti lungo il percorso.

“Seguiamo con interesse l’ impresa di Sergio- ci ha detto Dario Zunino, che si occupa del Progetto New Pilgrin Age- Siamo molto fieri di lui. Attraverso il suo cammino infatti stiamo ripercorrendo il pellegrinaggio di San Martino. Durante il suo percorso Sergio onora Albenga lasciando segni tangibili del suo passaggio: consegnando prodotti e ricordi fa conoscere la nostra splendida città. Allo stesso modo Sergio raccoglie materiale lungo il cammino. Questo materiale sarà oggetto di una mostra che rimarrà visitabile fino alla settimana di San Martino ad Albenga presso l’ antico Fortino” e servirà anche a realizzare una pubblicazione”.

CLAUDIO ALMANZI