Home Spettacolo

Un volo a quattro mani

0
CONDIVIDI
Stefano Visintainer e Marco Rinaudo-Pianisti
Stefano Visintainer e Marco Rinaudo-Pianisti

Un volo a quattro mani. Il sodalizio tra due talentuosi pianisti alla scoperta delle antiche sonorità italiane.

Un volo a quattro mani nel pianoforte italiano.

Si chiamano Marco Rinaudo e Stefano Visintainer, due giovani musicisti che insieme danno vita ad un singolare e pregevole progetto musicale. Due talenti singolarmente che vicini, a quattro mani, diventano il mezzo per fondere tocchi differenti creando espressioni nuove e appassionanti. Come un volo di gabbiani che attraverso i tasti del pianoforte sprigiona arie e sinfonie.

E il programma proposto giova di questa raffinatezza. Antiche musiche italiane di grandi nomi che operarono tra ‘800 e ‘900, in un contesto tormentato stravolto anche dalle innovazioni straniere.

Nomi importanti come Casella, Respighi, Busoni e Martucci che attraverso le ricercate impronte dei giovani musicisti tornano a vivere valorizzando quel repertorio dello Stivale ricco di energia e fermento artistico.

Rinaudo e Visintainer così, con il loro individuale linguaggio e la loro preziosa personalità artistica, insieme riescono a far respirare atmosfere italiane di un tempo. Un “volo” tra i tasti del pianoforte che li fa diventare intermediari e perfetti esecutori di antichi patrimoni che ci appartengono.

Da menzionare il concerto dello scorso 28 agosto all’Oratorio di S.Erasmo a Sori che ha riscosso un notevole successo. Concerto inserito nell’ambito di “Musicamica Liguria Festival 2022, arti e spettacolo“.

Organizzato dall’Associazione genovese Musicamica con la direzione artistica di Giovanna Savino, “L’Italia nel pianoforte a quattro mani” è stato un evento che ha letteralmente incantato il pubblico grazie alla splendida interpretazione di Marco Rinaudo e Stefano Visintainer.

Giovanna Savino, musicista e direttrice dell’Associazione Musicamica:

Tocco raffinato e insieme ricercato e ricco di sfumature accattivanti. La cornice storica dell’oratorio si Sant’Erasmo poi, con il sottofondo delle onde del mare, ha regalato a tutti una straordinaria atmosfera.

Bruno Santoro, arrangiatore e tecnico del suono:

Tante volte la musica è stata realizzata e composta a quattro mani, ma molto meno frequentemente eseguita. Questa rarità rende particolare e curioso il sodalizio artistico Rinaudo/Visintainer che mette in risalto le doti individuali dei musicisti e ancora di più le affinità tra loro. In coppia danno vita a complesse armonie che all’ascolto sono rese all’apparenza semplici dai talenti degli esecutori.

Quattro mani o due c’è da aspettarsi un fiorente futuro per questi giovani musicisti pieni di energia e talento. Senza dubbio troveranno lo spazio che meritano nel panorama concertistico italiano…e non solo.

BIOGRAFIE

Marco Rinaudo-Pianista
Marco Rinaudo-Pianista

Marco Rinaudo:

si è diplomato con lode in pia- noforte presso il Conservatorio “F. A. Bonporti” di Trento ed ha conseguito il diploma accademico di secondo livello in pianoforte concertistico solistico presso lo stesso Conservatorio con il massimo dei voti.

Ha frequentato il corso triennale di musica da camera presso l’Accademia Internazionale TEMA di Milano, docente M° A.Ballista, dove si è diplomato con il massimo dei voti.

Inoltre ha partecipato a numerosi concorsi nazionali ed internazionali, come solista e in formazione da camera, classificandosi spesso tra i primi posti. Ha frequentato diversi corsi di perfezionamento e masterclass.

Svolge un’intensa attività concertistica, principalmente con il Duo Granato, fondato insieme al saxofonista Cristian Battaglioli, partecipando a importanti rassegne concertistiche in tutta Italia e all’estero.

Nel 2018, sempre insieme a Battaglioli, fonda La Follia Nuova ODV con la quale organizza concerti ed eventi artistici sul Territorio del Trentino Alto Adige. Svolge inoltre un’intensa attività come pianista accompagnatore.

Stefano Visintainer-Pianista
Stefano Visintainer-Pianista

Stefano Visintainer: 

Nato a Trento nel 1991, consegue il diplo- ma di pianoforte con ilmassimo dei voti e la lode presso il Conservatorio F.A. Bonporti.

Nel 2014 ottiene il Master in pianoforte e partecipaal progetto Erasmus studiando nella classe della M° Rasa Biveiniene al Conservatorio Superiore di Vigo (Spagna), dovesuona per diversi festival in Galizia.

Ha ottenuto primi e secondi premi in concorsi Nazionali e Internazionali tra cui Giovani pianisti di Osimo, Città di Cesenatico, Città di Bucchianico, Giulio Rospigliosi, Nuovi orizzonti, Città di Firenze.

Vince il primo premio al Concorso pianistico Internazionale Music without limits tenutosi in Lituania.

Durante i suoi studi ha preso parte a numerose masterclass con docenti di chiara fama come: J. Demus, L. Zilberstein, A. Lucchesini, M. Damerini, M. Dini Ciacci, F. Gamba.

Attivo sia come solista che come camerista, ha svolto un’impotante attività concertistica in Italia e all’estero che lo ha visto esibirsi in importanti festival tra cui la XXXII rassegna Musicainsieme di Pordenone, al Gohliser Schlösschen (Lipsia), Suonar crescendo (Treviso), Piano festival Vigo (Spa- gna), Festival Arturo Benedetti Michelangeli di Rabbi (TN), Alto Minho Festival (Portogallo), Piné Musica (Trento).

Nell’ottobre 2018 termina il Master di Musica da Ca- mera con il massimo dei voti e la lode, per- corso che lo porta ad esibirsi in diverse formazioni che vanno dal duo all’ensemble cameristico. Attualmente è docente di pianoforte presso l’Accademia Fernandes Fão in Portogallo e continua il perfezionamento pianistico sotto la guida del Maestro Roberto Cappello.

Maggiori informazioni

http://www.giovannasavino.it/musicamica

Musicamica:

Associazione Musicale non a scopo di lucro. Nasce nel 2004 con l’obbiettivo di divulgare la cultura musicale. Ogni anno organizza centinaia di concerti e festival tra Liguria e fuori regione.

Giovanna Savino:

Flautista genovese, Presidente dell’Associazione, vince un concorso indetto dal Comune di S. Margherita Ligure per “LA PRESENTAZIONE DEL MIGLIOR PROGETTO”. Da allora organizza i Corsi Internazionali di Alto Perfezionamento Musicale a Villa Durazzo ora alla XV edizione abbinati a SANTA FESTIVAL, rassegna di concerti anch’essa alla xv edizione.

Giorgia Cadenasso