Home Cultura Cultura Genova

Termina domani il Festival dello Spazio

0
CONDIVIDI
Franco Malerba
Franco Malerba

Termina domani il Festival dello Spazio a Busalla. Si conclude con un ponte tra passato e futuro delle esplorazioni aerospaziali.

Termina domani il Festival dello Spazio 2022.

Domenica 3 luglio, ultima giornata della rassegna in svolgimento alla Villa Borzino di Busalla, vedrà Franco Fenoglio presentare il programma Artemis con cui la Nasa intende portare sulla Luna, entro il 2025, la prima donna e il prossimo uomo, e rivivere il progetto del satellite Tethered nel trentesimo anniversario dalla missione che consentì al busallese Franco Malerba di diventare il primo astronauta italiano

L’ultima giornata del Festival dello Spazio 2022, domenica 3 luglio, getta un ponte tra il passato ed il futuro della grande avventura spaziale.

Alle ore 15 Franco Fenoglio, di Thales Alenia Space, presenterà infatti il programma Artemis con cui la Nasa intende portare sulla Luna, entro il 2025, «la prima donna e il prossimo uomo».

Nelle intenzioni dell’agenzia spaziale statunitense, Artemis rappresenta infatti il prossimo passo verso l’obiettivo a lungo termine di stabilire una presenza autosufficiente sulla Luna, gettare le basi per le società private per costruire un’economia lunare e, infine, mandare gli umani addirittura su Marte.

A seguire è in programma una celebrazione, a trent’anni di distanza, della missione Tethered che nel 1992 vide debuttare l’Agenzia spaziale italiana nell’astronautica con il volo di Franco Malerba nello Spazio, primo italiano.

Per l’occasione, verranno consegnati al Museo dello Spazio di Villa Borzino la bandiera dell’Unione europea portata da Malerba a bordo dello Shuttle Atlantis e il computer Pc-Grid da lui utilizzato durante il programma di addestramento propedeutico alla sua missione, che sarà poi rievocata anche da alcuni protagonisti di allora come Andrea Allasio, Enrico Flamini e Luigi Bussolino, moderati da Antonio Lo Campo.

Già nella mattinata, alle ore 11, si terrà invece la premiazione del concorso per giovani ricercatori messo a bando anche quest’anno dall’Associazione Festival dello Spazio in collaborazione con la Scuola internazionale superiore per la ricerca interdisciplinare (SISRI), con il patrocinio dell’Agenzia spaziale italiana e dell’Università di Genova e la sponsorizzazione di ArianeGroup che assegnerà il premio ai tre finalisti – 1000 euro al vincitore e 250 euro ai due secondi classificati.

Della giuria fanno parte Marco Aime, professore di Filosofia all’Università di Genova; Giancarlo Genta, già docente di meccanica aerospaziale al Politecnico di Torino e noto autore di libri di fantascienza e Giuseppe Tanzella-Nitti, astronomo e professore di teologia alla Pontificia università della Santa Croce, presidente della giuria, che dopo la cerimonia di premiazione terrà una conferenza sulle dimensioni umanistiche della ricerca scientifica.

Continua poi ad attrarre l’attenzione dei più piccoli la base lunare LEGO© City, ambientata su un suolo ad-hoc che simula la regolite lunare. Contribuisce al fascino del “plastico lunare”, il video di una onirica riparazione del Rover, girato al centro spaziale Altec a Torino, impersonato da Malerba e da un giovanissimo astronauta della Luna.

IL PROGRAMMA DI DOMENICA 3 LUGLIO

Chiesa parrocchiale San Giorgio di Busalla
Ore 9:00
Messa celebrata da Don Giuseppe Tanzella-Nitti

Villa Borzin

Ore 11:00
Premiazione del concorso Itinerari spaziali
La seconda edizione del Premio organizzato dall’Associazione Festival dello Spazio in collaborazione con il SISRI (Scuola Internazionale Superiore per la Ricerca Interdisciplinare).
Presentazione dei tre elaborati finalisti e nomina del vincitore.

Ore 11:45
Giuseppe Tanzella-Nitti
Le dimensioni umanistiche della ricerca scientifica

Ore 13:00
Aperilunch
Le delizie gastronomiche di Barattino
I gelati della Gelateria Pasticceria Vicario
Degustazione degli olii italiani che volano sulla Stazione spaziale

Ore 15:00
Franco Fenoglio, Thales Alenia Space
Il programma Artemis

Ore 16:00
Cerimonia di consegna del computer PC-GRID della missione Tethered al Museo dello Spazio di Villa Borzino

A seguire
A 30 anni dalla prima missione Tethered
Un momento “speciale” dedicato alla missione Tethered, protagonista della missione STS-46 dello Shuttle Atlantis nel 1992, con a bordo il primo astronauta italiano, Franco Malerba. Partecipano alcuni dei protagonisti di allora nel campo della scienza e dell’industria.
Andrea Allasio, Thales Alenia Space
Enrico Flamini, Università di Chieti-Pescara
Luigi Bussolino, ex Dirigente Thales Alenia Space
Moderatore: Antonio Lo Campo

Tutti gli eventi del Festival dello Spazio sono a ingresso libero: per maggiori informazioni sulle modalità di partecipazione e sul programma completo è possibile consultare il sito https://www.festivaldellospazio.com e la pagina Facebook @FestivaldelloSpazioBusalla.