Home Cronaca Cronaca Genova

Spaccio di droga nei caruggi e in via Canevari: arrestati 3 africani

0
CONDIVIDI
Carabinieri arresto (foto d'archivio)

Lo scorso fine settimana i carabinieri della Compagnia di Ge–Centro e del Nucleo Radiomobile, durante un servizio coordinato finalizzato a prevenire lo spaccio di sostanze stupefacenti in città e nel Centro storico, hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 30enne originario del Gambia, con precedenti di polizia, irregolare sul territorio dello Stato e mai rimpatriato.

L’africano è stato sorpreso in vico del Serriglio mentre cedeva dosi di hashish in cambio di denaro a un cittadino italiano.

La perquisizione dello straniero ha permesso di recuperare ulteriori 20 grammi della stessa sostanza stupefacente e il denaro provento dell’attività di spaccio.

Il denaro e la sostanza stupefacente sono stati sequestrati e l’acquirente è stato segnalato alla Prefettura quale assuntore di droga.

Inoltre, nel corso di analogo servizio, con l’ausilio del personale del Gruppo Operativo contrasto stupefacenti della Polizia Locale di Genova, sono stati arrestati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti due cittadini senegalesi di 18 e 40 anni, con precedenti di polizia, irregolari sul territorio nazionale e mai rimpatriati.

Gli africani, fermati per un controllo in via Canevari, a seguito di perquisizione personale e domiciliare venivano trovati in possesso di 150 grammi di eroina in parte già suddivisa in dosi, 100 grammi di crack suddivisa in oltre 200 frammenti approntati già per la vendita, 500 grammi di sostanza da taglio, la somma di quasi 5000 euro e un documento d’identità belga presumibilmente falso.

I senegalesi sono stati rinchiusi nel carcere di Marassi.

I carabinieri del Nucleo Radiomobile, nell’ambito del medesimo servizio, hanno poi arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e ubriachezza un 40enne romeno gravato da precedenti di polizia e sottoposto al divieto di dimora nel Comune di Genova.

Lo straniero, a seguito del suo comportamento molesto nei confronti degli avventori di un esercizio commerciale situato in Larco Fucine, alla vista dei carabinieri intervenuti ha opposto attiva resistenza.