Home Economia Economia Savona

Smaltimento dell’invenduto settore florovivaistico, dal Comune di Albenga prime soluzioni

0
CONDIVIDI
Mercato florovivaistico, il sindaco di Villanova scrive a Conte

Albenga. L’Amministrazione Comunale continua a essere particolarmente attenta e vicina a tutte quelle categorie che, a causa del Coronavirus, stanno subendo delle gravissime conseguenze economiche.

Di fondamentale importanza, in particolare sulla piana ingauna, il comparto agricolo e florovivaistico.

L’assessore all’Agricoltura Silvia Pelosi e il vice sindaco Alberto Passino hanno cercato soluzioni ed elaborato proposte per supportare il settore. «Oltre alla richiesta di risposte e supporti economici agli enti sovracomunali come Regione e Governo, è stata presa in considerazione in particolare la possibilità di considerare il prodotto invenduto non come rifiuto, ma come sotto prodotto – spiegano Pelosi e Passino – a questo proposito gli uffici del Comune di Albenga si sono rapportati con quelli della Regione (ente che proprio pochi giorni fa ha deliberato nuove disposizioni in materia) ed hanno chiarito alcuni punti che, fino ad oggi, non erano ben definiti riguardo alla possibilità di smaltire l’invenduto su terreni privati (di proprietà o meno) utilizzandolo come ammendante, lavorato direttamente o presso impianti come compost».