Home Politica Politica Genova

Sicurezza, Italia Viva: più telecamere e controlli al Righi e nelle zone collinari

0
CONDIVIDI
Consiglieri di Italia Viva al Comune di Genova: Bruccoleri, Salemi, Avvenente (foto di repertorio fb settembre 2020)

“Con un’interrogazione a risposta immediata, durante il consiglio comunale di oggi, abbiamo chiesto che siano rafforzate le misure di controllo al Righi e nelle zone collinari cittadine, dove di recente si sono verificati numerosi furti di piccola entità, capaci però di creare gravi danni e diffondere una condizione di insicurezza fra i residenti. Tanto da ventilare la possibilità di un’organizzazione di difesa autonoma”.

Lo hanno riferito i consiglieri di Italia Viva in Comune a Genova.

Albanese arrestato per 27 furti in casa tra Arenzano e S. Olcese. Fine incubo residenti

“Fra i furti commessi – hanno aggiunto i consiglieri comunali – c’è la sottrazione di un’affettatrice da un ristorante di campagna al Righi, la cui attività già subisce il danno dovuto alle chiusure imposte dall’emergenza sanitaria, ma altri fatti sono stati registrati a Crevari e nella zona della Brigna.

L’assessore comunale alla Sicurezza Giorgio Viale si è dichiarato consapevole di una situazione che si ripropone periodicamente e ha auspicato un rafforzamento della Polizia locale in campo, segnalando come le telecamere non abbiano avuto l’effetto deterrente auspicato, perché il territorio collinare permette percorsi alternativi favoriti dalla zona boschiva.

Viale è comunque favorevole alla collocazione di ulteriori telecamere sul territorio e il capogruppo di Italia Viva Mauro Avvenente ha suggerito di prevedere forme di incentivo per i cittadini che vogliano installarle in proprietà privata, ma con un sistema che le metta in rete con il circuito di controllo comunale”.