Home Politica Politica Genova

Sampierdarena, Falcidia e Bordilli: chiuderemo attività con problemi di ordine pubblico

0
CONDIVIDI
Renato Falcidia in piazza a Sampierdarena con Edoardo Rixi e Matteo Salvini

“La nuova amministrazione comunale ha lavorato dal suo insediamento per mettere un freno al proliferare indiscriminato di locali di dubbia qualità e di circoli fracassoni, che nulla di utile aggiungono al tessuto sociale della società, e che troppo spesso sono il luogo di ritrovo di sbandati. Finalmente, con il Decreto Salvini avremo uno strumento di aiuto in più che ci darà la possibilità di chiudere i negozi con problemi di ordine pubblico. Il trionfo del buonsenso.

Lo hanno dichiarato oggi l’assessora comunale al Commericio Paola Bordilli e il presidente del Municipio Centro Ovest Renato Falcidia, a seguito dell’approvazione in Senato del decreto sicurezza e immigrazione.

“Le attività commerciali – hanno aggiunto Bordilli e Falcidia – devono essere presidio di vivibilità e di turismo e non di disagi. Stiamo già lavorando alacremente, con tutti gli strumenti che abbiamo a disposizione, per promuovere i negozi tipici e sostenere gli esercizi commerciali che puntano sulla qualità e il decoro seguendo le regole del vivere civile. In questo primo anno di amministrazione abbiamo già ottenuto i primi risultati. Tuttavia, siamo certi che grazie al Decreto Salvini potremo migliorare e ridare decoro ad alcune zone della nostra città, che in passato sono state abbandonate al degrado come Sampierdarena”.