Home Sport Sport Genova

Samp-Genoa, Ranieri: troppi regali agli avversari

0
CONDIVIDI
Il mister della Samp Ranieri

Un’ora di controllo e superiorità, poi la Sampdoria si è buttata via e ha cestinato la Coppa Italia. Un’eliminazione che Claudio Ranieri spiega così: «Siamo stati dei polli. Abbiamo fatto quattro gol questa sera, tre per loro però. Li abbiamo mandati in porta con i nostri passaggi. Giusto pagare quando sbagli. Sono nostri gli errori di oggi ma anche quelli di domenica scorsa con il Bologna. Non va bene così. Le tre partite che abbiamo vinto in sequenza ci hanno dato un po’ alla testa».

Umiltà. Il mister insiste poi sull’aspetto psicologico: «Dobbiamo fare quello che siamo abituati a fare, senza cercare di imitare chi è arrivato in questo mercato.

Non bisogna fare di più a tutti i costi; ma piuttosto essere umili e non cambiare la mentalità che ci ha concesso di salvarci. Non serve giocare bene se non fai punti. Dobbiamo ritrovarci.

Verre? Ha fatto un gran gol e una gran partita. Non gli manca niente, devo fargli i miei complimenti. Gabbiadini mi ha invece sorpreso in positivo per come è sceso in campo. Tornerà presto al gol».