Home Politica Politica Genova

Saluti romani, Digos denuncia i tre consiglieri di Cogoleto: violata Legge Mancino

0
CONDIVIDI
Consiglio comunale di Cogoleto

Gli investigatori della Digos genovese oggi hanno riferito di avere denunciato per violazione della Legge Mancino Valeria Amadei, Francesco Biamonti e Mauro Siri.

Si tratta dei tre consiglieri comunali di Cogoleto che nella seduta consiliare di mercoledì sera, al termine della giornata in cui peraltro si è celebrato il Giorno della Memoria, avrebbero ripetutamente fatto il saluto romano mentre votavano alcune delibere proposte dalla giunta relative al bilancio.

Cogoleto, Biamonti: nessun saluto romano, ricostruzione falsa su fb. Querelo il sindaco

Bufera su Cogoleto, saluti romani in consiglio comunale il Giorno della Memoria

Rircordiamo che l’articolo 2 della legge Mancino punisce “chiunque, in pubbliche riunioni, compia manifestazioni esteriori od ostenti emblemi o simboli propri o usuali delle organizzazioni, associazioni, movimenti o gruppi” che incitano alla discriminazione o alla violenza per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi.

A riferire l’episodio è stato il sindaco di Cogoleto Paolo Bruzzone con un post di condanna pubblicato ieri su fb, dopo che la sera precedente aveva discusso con i tre consiglieri, ma non aveva interrotto la seduta consiliare.

Gli investigatori della Digos nel pomeriggio di ieri sono andati a Cogoleto per raccogliere le testimonianze dei consiglieri e dei dipendenti comunali presenti in aula al momento del voto e acquisire la videoregistrazione originale del consiglio comunale.

Le denunce sono state consegnate stamane in procura a Genova.