Home Consumatori Consumatori Savona

Riapre il mercato settimanale di Alassio per tutte le merci

0
CONDIVIDI
Riapre il mercato settimanale di Alassio per tutte le merci

Alassio: il mercato settimanale riapre a tutte le categorie merceologiche. Obbligo di mascherina, distanziamento sociale, presidi igienizzanti e di protezione per i clienti.

Alassio riapre anche ai mercatini itineranti ferme restanti le misure di contenimento e contrasto all’emergenza sanitaria

“Con effetto dalla data del 23 maggio 2020, è consentito lo svolgimento del mercato settimanale del sabato per tutti i generi merceologici, nel rispetto delle misure di contenimento e contrasto dell’emergenza sanitaria Covid 19 previste dal DPCM 17 maggio 2020 e ordinanza n. 32/2020 del Presidente della Regione Liguria”

Ecco dunque un ulteriore effetto della Fase Due: con l’ordinanza sindacale sottoscritta nel pomeriggio di ieri il mercato settimanale riapre a tutte le categorie merceologiche. Da sabato 23, quindi in Via Pera torneranno i tradizionali banchi, ma accompagnati da una serie di indicazioni che il Comando di Polizia Municipale e l’Ufficio Commercio del Comune di Alassio vogliono ben sottolineare:- la mascherina sarà obbligatoria per tutti quelli che accedono all’area mercatale, esercenti e clienti che siano
– gli esercenti dovranno rendere disponibili e utilizzare prodotti igienizzanti e mettere a disposizione guanti monouso per i propri clienti

– obbligo di vendita solo sul fronte del banco e non anche sui lati

– gli esercenti dovranno apporre, mediante nastri o gesso, apposta segnaletica orizzontale, per delimitare il distanziamento dal banco

Infine sarà vietata la vendita di merci usate e non sarà possibile assegnare spazi temporanei non occupati dai titolari (spuntisti) per tutelare eventuali aree di rispetto che potrebbero crearsi in caso di assenze

“L’ordinanza sindacale – spiegano dagli uffici – riapre anche allo svolgimento del commercio itinerante sulle altre aree pubbliche della città fermo restando il rispetto delle misure di contenimento e contrasto all’emergenza sanitaria e con tutte le prescrizioni del caso”.