Home Politica Politica Genova

Regione Liguria: ecco i 27 nomi della task force per attuare fase 2 sul territorio

0
CONDIVIDI
La sede di Regione Liguria in piazza De Ferrari a Genova

“La Liguria ha costituito la propria task force tecnica in vista della fase 2. Obiettivo, mettere a punto tutte le misure e i protocolli operativi da adottare per permettere la ripartenza del sistema economico della regione in condizioni di assoluta sicurezza, evitando che la curva dei contagi ricominci a salire”.

Lo hanno riferito oggi i responsabili di Regione Liguria.

“I componenti – ha spiegato il governatore Toti – sono stati indicati dalle principali istituzioni scientifiche ed educative della regione. Il loro compito sarà quello di valutare e indicare i percorsi più idonei e le misure più appropriate per evitare che la fase 2 possa incidere negativamente sui contagi, oltre che esaminare le procedure nazionali per adattarne l’applicazione alla realtà Ligure e affrontare misure specifiche utili al territorio. I percorsi suggeriti serviranno da base di lavoro per costruire gli atti più idonei”.

Il tavolo tecnico di riavvio delle attività è composto da 27 persone. Ecco i nomi.

Giancarlo Icardi, Direttore del Centro interuniversitario per la ricerca sull’influenza e altre infezioni trasmissibili;
Paolo Durando, Professore ordinario Medicina del Lavoro coordinatore di Corso di studio – Consiglio di corso di laurea in tecniche della prevenzione nell’ambiente e nei luoghi di lavoro;
Filippo Ansaldi, Professore associato coordinatore di Corso di studio – Consiglio del corso di studio in scienze delle professioni sanitarie della prevenzione;
Matteo Bassetti, Professore ordinario di Malattie infettive all’Università di Genova;
Alberto Quagli, Direttore del dipartimento di Economia dell’Università di Genova;
Gian Carlo Cainarca, Professore ordinario di Economia ed organizzazione aziendale all’Università di Genova;
Flavio Tonelli, professore ordinario di Progettazione e gestione degli impianti industriali all’Università di Genova e presidente del Comitato tecnico scientifico del Digital Innovation Hub Liguria;
Nicoletta Varani, professore ordinario di Geografia all’Università di Genova;
Alessandro Verri, professore ordinario di Computer Science all’Università di Genova;
Maurizio Caviglia, segretario generale Camera di commercio di Genova;
Emilio Clemente, Funzionario esperto in settore metrologia legale, sanzioni, crisi d’impresa della Camera di Commercio di Genova;
Stefano Socci, Chief operating officer Rina;
Lorenzo De Michieli, Coordinator of the Rehab technologies lab di IIT;
Andrea Pagnin, research manager Business strategist and developer di IIT;
Enrico Musso, professore ordinario di Economia applicata all’Università di Genova;
Giorgio Metta, scientific director di IIT;
Luciano Grasso, Esperto esterno Pubblica Amministrazione – Incaricato come consulente in materia di sanità e ambiente presso Struttura commissario straordinario ricostruzione viadotto Polcevera;
Walter Locatelli, commissario straordinario di Alisa;
Ugo Ballerini, direttore generale di Filse;
Paolo Ravà, presidente dell’ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Genova;
Maurizio Michelini, presidente dell’ordine ingegneri di Genova;
Lorenzo Cuocolo, professore ordinario di diritto comparato all’Università di Genova;
Enrico Castanini, direttore generale di Liguria Digitale;
Paolo Emilio Signorini, presidente dell’autorità di sistema portuale del Mar Ligure occidentale;
Alessandro Vaccaro, presidente dell’ordine degli avvocati di Genova;
Paola Girdinio, presidente del Centro di Competenza per la sicurezza e l’ottimizzazione delle infrastrutture strategiche;
Angelo Gratarola, direttore del Dipartimento di Emergenza ospedale Policlinico San Martino.