Home Sport Sport Genova

Qui Genoa: Dagli spogliatoi Ghiglione e Criscito

0
CONDIVIDI
Criscito

GHIGLIONE: “Un buon primo tempo, poi nella ripresa siamo stati troppo ingenui”. CRISCITO: “Spero sia uno stiramento, ma mi fa molto male….”

In sala stampa sono tutti d’accordo: il titolo per i giornali di domani può essere soltanto “Profondo Rossoblu(cerchiato)”.

Le due squadre genovesi chiudono la graduatoria dopo sette turni di campionato. Dopo l’ennesimo passo falso della squadra di Andreazzoli, in Zona mista si presenta il solo Ghiglione. Non ha certo voglia di parlare. Poi si lancia: “Abbiamo preparato molto bene la gara in settimana – esordisce – e poi i risultati sono questo. C’è molta amarezza”.

Il primo tempo il Milan non è esistito…  “Vero, abbiamo affrontato la partita nel modo giusto, ed abbiamo messo in difficoltà i rossoneri. Poi è arrivato il gol su punizione di Shoone, e siamo andati in vantaggio meritatamente; abbiamo avuto la colpa di non chiudere la partita, perché il Milan era in difficoltà…” –

Poi nella ripresa? “Loro hanno mandato in campo due giocatori di grande caratura, abbiamo un po faticato, ma senza correre grandi pericoli; son al loro gol; ingenuamente, abbiamo perso tempo a protestare e loro hanno subito battuto ed hanno segnato.

Due minuti ed il patatrac… Fallo di mano di Biraschi, involontario, rigore per loro ed espulsione del nostro compagno. Si è fatta a quel punto durissima…”

Ed al 90’ il rigore… “Sacrosanto su Kouamè. Purtroppo Shoone si è fatto parare il tiro da Reina… ed e andata come è andata”.

La classifica ti preoccupa? “Direi che abbiamo tutte le qualità di recuperare, perché ne abbiamo le qualità. Certo a Parma ci mancherà mezza difesa, visto che Romero, Biraschi saranno squalificato, e Mimmo difficilmente recupererà…”.

Gia, il Capitano, uscito nel primo tempo per guai ad un flessore. Passa in zona mista con le stampelle.

Sollecitato, parla del suo problema. Squote la testa: “ Mi fa male – afferma – spero sia soltanto uno stiramento. Ne saprò di più lunedi quando farò gli esami”. Ma le sue parole vogliono dire soprattutto speranza, perché i sintomi che sente, da esperto difensore, sono negativi. Se fosse, resterebbe fermo ameno un mese…

Franco Ricciardi

Franco Ricciardi