Home Cronaca Cronaca Savona

Pusher marocchino arrestato dalla Polizia locale a Loano: condannato

0
CONDIVIDI
Pusher marocchino arrestato dalla polizia locale a Loano: condannato
La droga sequestrata dalla Polizia locale

L’uomo oltre ad essere condannato ad un anno di reclusione, verrà espulso a fine pena dall’Italia

Loano. E’ stato condannato ad un anno di reclusione e all’espulsione dal territorio nazionale il 28enne marocchino, B.H.A., che lo scorso 2 luglio è stato arrestato dalla polizia locale di Loano e Finale Ligure per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

In occasione della Festa della Madonna della Visitazione, la sabato sera scorso gli uomini del Nucleo di Sicurezza Urbana e l’unità cinofila del Commissario Lupo hanno eseguito controlli in abiti borghesi sul territorio della città dei Doria.

Verso le 22 circa, gli agenti hanno notato la presenza, nella zona del porto, di un uomo in sella ad uno scooter.

Pusher marocchino arrestato dalla polizia locale a Loano: condannato
La droga sequestrata dalla Polizia locale

Quando gli agenti lo hanno fermato, il 28enne ha tentato di sbarazzarsi di un pacchetto di carta gettandolo in mare.

Gli agenti hanno recuperato l’involto, scoprendo che conteneva 23 dosi di cocaina pronte per essere vendute.

Il peso totale dello stupefacente (oltre i 15 grammi) ed i precenti specifici hanno fatto scattare le manette intorno ai polsi del marocchino.

Posto ai domiciliari, questa mattina è comparso davanti ai giudici del tribunale di Savona che lo hanno condannato ad un anno di reclusione, a 2mila euro di multa, al sequestro del denaro guadagnato con l’attività di spaccio, al divieto di dimora in tutta la provincia di Savona e all’espulsione dai confini italiani a fine pena.