Home Sport Sport Italia

Pallanuoto, Recco e Brescia si confermano al vertice

0
CONDIVIDI
Pallanuoto

Verso le final six e i playout salvezza. La serie A1 maschile continua con i posticipi della ventitreesima e quart’ultima giornata. In acqua le tre big che dopo le fatiche di coppa mercoledì 17 aprile incrociano tre squadre invischiate nella lotta salvezza. La Pro Recco ospita la RN Savona ancora in cerca della salvezza diretta, mentre la Bpm Sport Management visita il Bogliasco Bene sempre fanalino di coda. Alle 20.30 si chiude con Nuoto Catania-Brescia.

A1 maschile
23^ giornata – sabato 11 aprile

Roma Nuoto-CC Ortigia 11-7
Circolo Nautico Posillipo-Iren Genova Quinto 13-8
Lazio Nuoto-CC Napoli 7-11
Pallanuoto Trieste-RN Florentia 12-10 – trasmessa su Waterpolo Channel

Mercoledì 17 aprile
Bogliasco Bene-Sport Management 9-13
Pro Recco-RN Savona 18-5
Nuoto Catania-AN Brescia 1-22

COSI’ SABATO. Le quaterne di Massimo di Martire e Manzi per il Circolo Nautico Posillipo, che supera agevolmente 13-8 la Iren Genova Quinto, consolidano il quarto posto dei rossoverdi nella regular season. La Roma Nuoto, trascinata dalla tripletta di Paskovic, sconfigge 12-7 la CC Ortigia. Giallorossi sempre padroni del match sul 6-3 a metà gara e sul 7-3 in apertura di terza frazione. I biancoverdi tornano due volte sul -2 (7-5 e 8-6). Ma i capitolini accelerano ulteriormente e con i gol in sequenza di De Robertis, Spione e Paskovic vanno sul determinante 11-6. Colpo esterno della Canottieri Napoli che passa 11-7 in casa della Lazio Nuoto che paga il 5 su 10 con l’uomo in più. La rete di Campopiano porta i giallorossi sul 5-2 dopo trenta secondi del terzo periodo; i partenopei controllano il ritorno dei biancocelesti e negli ultimi due minuti producono lo strappo decisivo con gli squilli di Campopiano e Del Basso che valgono l’11-7 finaleDavanti alle telecamere di la vittoria della Pallanuoto Trieste sulla RN Florentia. Meglio i gigliati in apertura con la controfuga di Coppoli che regala il 3-1 dopo otto minuti di gioco. Nel secondo tempo cambia l’andamento del match: i giuliani ribaltano il punteggio con i gol in sequenza di Rocchi e la doppietta di Mezzarobba, che ne farà quattro. Poi doppio botta e risposta tra Petronio e Coppoli (4-4) e Gogov ed Eskert (5-5). In seguito il determinante mini break dei padroni di casa con Petronio e lo scatenato Mezzarobba che fissano l’8-6. I toscani si portano per quattro volte sul -1 ma mancano l’aggancio. A due minuti e mezzo dalla conclusione Vico fissa il definitivo 12-10 che riaccende le speranze di salvezza diretta per gli alabardati.
COSI’ MERCOLEDI’. Nel primo posticipo di mercoledì 17 aprile Pro Recco senza rivali in casa contro Savona. Otto giocatori a segno, Velotto trascinatore con un poker di gol, seguito da Filipovic, Figari e Di Fulvio con tre reti ciascuno. I liguri si affidano a Ettore Novara che a metà gara prova ad accorciare le distanze sul 5-0, poi pioggia di gol nel terzo e quarto tempo per il 18-5 finale. Recco sempre saldamente al comando della classifica, Savona ancora a rischio salvezza. Nel secondo recupero, lo Sport Management supera in trasferta un’ostica Bogliasco e consolida il terzo posto in classifica. Partono meglio gli ospiti che si portano sul 4-1 dopo i primi otto minuti di gioco, reagiscono i padroni di casa che pareggiano i conti con Puccio (4-4). Inizia un testa a testa in cui riesce a spuntarla la formazione di Baldineti grazie all’allungo decisivo nell’ultimo periodo con Mirarchi (autore di una quaterna) che mette il sigillo della vittoria segnando due reti nel finale di partita per il conclusivo 13-9. Nell’ultima partita del turno, goleada dell’AN Brescia che risponde alla Pro Recco con un sonoro 22-1 ai danni della Nuoto Catania ed affianca i liguri al primo posto. Trascinati dalle quaterne di Gallo e Vukcevic, i ragazzi di Dato mantengono la propria porta inviolata per i primi due quarti, poi all’inizio del terzo i padroni di casa si sbloccano con Kacar che segna il gol della bandiera. Nelle ultime due frazioni gli ospiti incrementano il vantaggio fino al 22-1 finale.

A1 femminile. Fermo il campionato si gioca solo un anticipo della penultima giornata. La CSS Verona batte 8-7 la Bogliasco Bene e può ancora sognare il sesto posto, l’ultimo utile per l’accesso alla Final Six per la quale sono già qualificate L’Ekipe Orizzonte, SIS Roma, Rapallo Pallanuoto e Plebiscito Padova. Venete avanti sul punteggio e sul +3 (7-4) dopo un minuto dell’ultimo tempo; poi le liguri rientrano fino al 7-7 di Cuzzupè. Il gol che regala i tre punti alle padrone di casa è di Bartolini a tre minuti dalla fine.

A1 femminile
Anticipo 17^ giornata – sabato 11 aprile

CSS Verona-Bogliasco Bene 8-7 – trasmessa su Waterpolo Channel