Home Sport Sport Italia

Pallanuoto, A2M: i risultati del sesto turno

0
CONDIVIDI

Partite della sesta giornata del campionato di serie A2 maschile di pallanuoto. Seguono risultati, tabellini e report.

A2 maschile

6^ giornata – sabato 27 marzo

Girone nord ovest

R.N. ARENZANO-CROCERA STADIUM 9-10

 

R.N. ARENZANO: R. Valle, D. Corelli 1, S. Robello, S. Lottero, M. Bruzzone 1, D. Masio 2, G. Ghillino 3, P. Piccardo, P. Ricci, W. Delvecchio 2, L. Rasore, G. Olmo, M. Musiello. All. Patchaliev
CROCERA STADIUM: G. Graffigna, G. Pedrini 2, M. Giordano, A. Siri 1, L. Kovacevic, E. Colombo, D. Ferrari 2, R. Ramone, R. Ieno 2, G. Ercolani, F. Recagno, M. Manzone 3, M. Chirico. All. Campanini
Arbitri: Brasiliano e Cavallini
Note: parziali 1-3, 3-2, 4-3, 1-2. Uscito per limite di falli Pedrini (C) nel quarto tempo. Ammonito il tecnico Patchaliev (A) nel secondo tempo e il tecnico Campanini (C) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: RN Arenzano 2/8 e Crocera Stadium 3/7.
Cronaca. È la Crocera Stadium ad aggiudicarsi il primo derby ligure della giornata. Dopo un primo tempo a favore degli avversari (3-1), l’Arenzano rientra e torna in scia all’inversone di campo (5-4). E poi l’8-8 con Delvecchio dopo tre tempi. Padroni di casa addirittura avanti in apertura di quarta frazione con Masio. Ma la doppietta di Ieno regala i tre punti alla Crocera.

SPAZIO R.N. CAMOGLI-LAVAGNA 90 12-8

SPAZIO R.N. CAMOGLI: L. Gardella, A. Beggiato 3, A. Iaci 1, A. Briasco, G. Guidi, A. Cambiaso, F. Foti, L. Barabino 2, G. Simonetti, N. Gatti 1, F. Licata 1, L. Cupido 2, E. Caliogna 2. All. Temellini
LAVAGNA 90: A. Gabutti, M. Botto, A. Benvenuto, M. Pedroni 1, L. Pedroni, M. Nardini, P. Prian 2, S. Botto, F. Luce 1, M. Stanchi 1, E. Menicocci 1, L. Magistrini 1, A. Casazza 1. All. Martini
Arbitri: Rotunno e Savino
Note: parziali 3-1, 1-3, 4-2, 4-2. Uscito per limite di falli Luca Pedroni (L) nel quarto tempo. Espulsi per gioco scorretto Foti (C) e Menicocci (L) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Spazio RN Camogli 4/7 + 4 rig.; Lavagna 90 5/8.
Cronaca. Nel derby ligure Camogli si impone sulla Lavagna 90. Avvio di partita all’insegna dei padroni di casa che vanno avanti di due lunghezze dopo la prima frazione di gioco (3-1). Gli ospiti pareggiano il punteggio con Luce e Menicocci. Al cambio campo il punteggio è in equilibrio (4-4). La chiave di volta è nel terzo periodo, quando i ragazzi in calottina bianca allungano grazie al break di 3-0 firmato da Caliogna, Beggiato (miglior marcatore dell’incontro con una tripletta) e Cupido che vale l’8-5. Lo strappo decisivo del Camogli a metà dell’ultimo periodo con le reti di Cupido, Gatti e Barabino per il decisivo 12-7..

 

BOGLIASCO 1951-SPORTIVA STURLA 9-5

 

BOGLIASCO 1951: E. Prian, E. Percoco 1, F. Dainese, F. Mauceri, Giovanni Congiu 1, G. Guidaldi 3, Giosue’ Congiu, E. Manzi 2, G. Boero 1, A. Bonomo, D. Puccio 1, D. Broggi Mazzetti, P. Bini. All. Magalotti
SPORTIVA STURLA: M. Dufour, N. Priolo, L. Navone, S. Villa 1, M. Villa, L. Bisso, M. Cappelli, M. Rivarola, R. Giusti, G. Cotella 2, L. Fondelli, O. Sadovyy 2, M. Gilardo. All. Ivaldi
Arbitri: Camoglio e Iacovelli
Note: parziali 2-0, 2-1, 3-1, 2-3. Uscito per limite di falli Bisso (S) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Bogliasco 1951 3/9 + un rigore e Sportiva Sturla 1/8 + un rigore.
Cronaca. Tutto facile per la Bogliasco 1951 supera 9-5 la Sportiva Sturla. Match subito in discesa per i bogliaschini avanti 4-0 dopo tredici minuti con gli squilli di Manzi, Percoco, Giovanni Congiu e Guidaldi. Sadovyy accorcia per lo Sturla e fissa il 4-1 dopo due quarti di gara. Lo strappo determinante dei padroni di casa in avvio di terzo parziale: Guidaldi, Boero e Puccio firmano il 7-1 che indirizza il match. Sei gol prima della fine: quello di Cotella fissa il 9-5 finale.

Girone nord est

De Akker-Plebiscito PD rinviata

SN SORI-REALE MUTUA TORINO 81 IREN 9-17

R.N. SORI: S. Benvenuto, D. Elefante 1, M.olcese, M. Morotti, A. Viacava 1, A. Rojas Borges 2, D. Digiesi, V. Benvenuto, G. Penco 4, G. Cocchiere, E. Costa, T. Ninfo, P. Polipodio 1. All. De Ferrari.
REALE MUTUA TORINO 81 IREN: G. Costantini, G. Ermondi, F.ligas, M. Di Giacomo 1, A. Maffe’ 1, J. Colombo 4, V. Audiberti 1, I. Vuksanovic 4, G. Novara 1, G. Loiacono, E. Novara 4, F. Gattarossa 1, D. Santosuosso. All. Aversa.
Arbitri: Piano e Ferrari.
Note: parziali 3-3, 1-2, 3-9, 2-3. Uscito per limite di falli: Gattarossa (T) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: S 2/11 2 rigori, T 3/7 1 rigore. Espulsi nel terzo tempo Ninfo (S) per proteste, Benvenuto (S) per brutalità.

Cronaca. La Reale Mutua Torino 81 Iren travolge 17-9 la RN Sori. Pari il primo parziale, con il botta e risposta di Penco (S) e Novara (T). Gli ospiti arrivano a metà gara con una rete di vantaggio (5-4), poi nel terzo parziale insaccano ben nove reti nella porta avversaria: con le doppiette di Colombo e Vuksanovic e gli squilli di Gattarossa, Maffé, Novara E., Audiberti e Di Giacomo per il 14-7. Non abbassano la guardia sul finale i ragazzi di coach Aversa, vincendo 3-2 anche l’ultimo tempo per il 17-9 finale.

COMO NUOTO RECOARO-BRESCIA WATERPOLO 6-8

COMO NUOTO RECOARO: F. Viola, A. Lava, F. Bet 1, A. Rosano’, E. Casadio, Y. D’antilio, M. Beretta 1, G. Gennari, E. Ciardi 1, J. Pellegatta 1, G. Marchetti, M. Fusi 1, L. Cassano 1. All. Zimonjic.
BRESCIA WATERPOLO: F. Massenza Milani, F. Maglione, M. Zugni 2, N. Tononi 2, G. Garozzo Di Grazia 2, F. Copeta, G. Tortelli, T. Gianazza 2, L. Pea, M. Rivetti, N. Casanova, A. Sordillo, R.cammarota. All. Sussarello.
Arbitri: Roberti vittory e Doro.
Note: parziali 1-2, 0-3, 3-0, 2-3. A 6.17 del quarto tempo Pellegatta (C) fallisce un rigore (parato). Nessuno uscito per limite di falli. Superiorità numeriche: C 0/3 + 2 rigori, B 2/10. Espulso nel terzo tempo il tecnico Sussarello (B) e ammonito nel secondo tempo il tecnico Zimonjic (C).

Cronaca. Vittoria in trasferta per il Brescia Waterpolo che supera 8-6 il Como Nuoto Recoaro. Bresciani subito all’attacco con la doppietta di Zugni e Gianazza, il primo tempo si chiude con il gol di Cassano (Como) che accorcia lo svantaggio. Secondo e terzo quarto gara speculari, gli ospiti allungano vincendo 3-0 il parziale prima del cambio campo, subendo poi la rimonta dei padroni di casa che arrivano all’ultima frazione con una sola rete di scarto. La terna di Garozzo, Gianazza e Tononi spegne però le velleità di rimonta e al Como non bastano le reti di Ciardi e Fusi per ricucire.

Girone centro

PALLANUOTO ANZIO-ROMA VIS NOVA PALLANUOTO 13-10

PALLANUOTO ANZIO: M. Castaldi, N. Fratarcangeli, C. Gandini 4 (1 rig.), L. Di Rocco 1, A. Giorgetti 1 (1 rig.), E. Costantini, T. Tabbiani 2, F. Lucci 1, F. Lapenna 4, A. Agostini, A. Grossi, D. Presciutti, G. Vassallo. All. Tofani.
ROMA VIS NOVA PALLANUOTO: M. Bonito, S. Padovano, L. Sacco 2, C. Di Fulvio 3 (2 rig.), C. Sordini, A. Navarra, A. Poli, L. Provenziani 1, M. Lapenna, Russo S. 1, E. Calcaterra 3, A. Agnolet, G. Vitale. All. A. Calcaterra.
Arbitri: Alfi e Petraglia.
Note: parziali 4-2, 4-3, 2-2, 3-3. Usciti per limite di falli Poli (R) nel secondo tempo, Agostini (A) nel terzo tempo, Giorgetti (A) e Grossi (A) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Anzio 6/14 + 2 rigori e Roma Vis Nova 5/12 + 2 rigori.
Cronaca. Anzio si conferma capolista del girone nella prima giornata di ritorno. Padroni di casa in vantaggio già alla fine del primo parziale (4-2), altri quattro gol nel secondo periodo permettono ai ragazzi di Tofani di arrivare con un vantaggio di tre reti al cambio campo. Un botta e risposta tra le squadre con Gandini, Provenziani, Federico Lapenna e Russo lascia invariata la differenza reti, con un parziale 10-7. Anche gli ultimi otto minuti finiscono in parità (3-3) confermando il risultato, Di Rocco chiude le marcature.

N.C. CIVITAVECCHIA-VELA NUOTO ANCONA 8-10

N.C. CIVITAVECCHIA: G. Visciola, S. Ballarini 1, M. Minisini, M. Greco, L. Checchini 2, S. Carlucci, A. Castello 2 (1 rig.), A. Ballarini 1, D. Romiti 1, D. Simeoni, M. Moretti, L. Pagliarini, A. Pierri 1. All. M. Pagliarini.
VELA NUOTO ANCONA: E. Bartolucci Donati, V. Lisica 1 (1 rig.), M. Pugnaloni, S. Pantaloni 2, F. Alessandrelli, M. Milletti, J. Riccitelli, T. Milletti 2, D. Bartolucci 4 (1 rig.), G. Sabatini, R. Pieroni, A. Pierpaoli 1. All. Pace.
Arbitri: Pascucci e Rovandi.
Note: parziali 1-3, 1-2, 2-3, 4-2. Usciti per limite di falli Pagliarini (C) nel terzo tempo, Carlucci (C) nel quarto tempo. Superiorità numeriche: Civitavecchia 2/13 + 2 rigori e Vela Ancora 3/13 + 2 rigori. Bartolucci (A) para un rigore a Checchini (C) nel terzo tempo. Vela Ancona con 12 giocatori a referto.
Cronaca. L’Ancona ritorna alla vittoria nella prima giornata del girone di ritorno. Dopo il gol di avvio partita dei padroni di casa con Stefano Ballarini, sono i ragazzi di Pace a chiudere il primo tempo in vantaggio (3-1). Gli anconetani continuano la loro corsa verso la vittoria con i gol di Tommaso Milletti e Pierpaoli. Tra la fine del secondo tempo e l’inizio del terzo, i laziali provano a recuperare con la rete di Checchini e il rigore di Castello; ma gli ospiti riprendono in mano la partita e si riportano sul +4 a nove minuti dalla fine. Nell’ultimo quarto Civitavecchia tenta di ribaltare il risultato con le marcature di Castello, Checchini e Pierri, ma il triplice fischio consegna i tre punti alla Vela Ancona.

 

SC TUSCOLANO PALLANUOTO-ROMA 2007 ARVALIA 10-13

SC TUSCOLANO PALLANUOTO: V. Correggia, A. Tulli 3, M. Salvatori 1, M. Giangiacomo, F. Zangari, M. Figoli, L. De Santis, R. Rovetta, M. Iula, J. Gambin 1, S. Botto 2, C. Casciotta 1, M. Perna 2. All. Neroni.
ROMA 2007 ARVALIA: T. D’Ascoli 1, D. Camposecco, F. Re, L. Fiorillo 3 (1 rig.), G. Gianni 2 (1 rig.), V. Cariello, E. Lavini, G. De Bonis, M. Parisi 3, M. Giugliano 1, T. Lo Re, F. Patti, A. Faiella 3. All. M. Fiorillo.
Arbitri: Scillato e Bonavita.
Note: parziali 2-3, 4-5, 1-3, 3-2. Usciti per limite di falli Iula (T) e Cariello (R) nel secondo tempo. Superiorità numeriche: Tuscolano 4/11 + 2 rigori e Roma Arvalia 3/9 + 2 rigori. Nel primo tempo De Santis (T) sbaglia un rigore (fuori) e Correggia (T) para un rigore a Gianni (R). Cartellino rosso al tecnico Fiorillo (R) per proteste.
Cronaca. La Roma Arvalia ritorna alla vittoria. Squadre in parità a un minuto del primo tempo, quando con il gol di Parisi inizia la corsa della Roma Arvalia che conclude il secondo periodo in vantaggio di due gol (8-6). Dopo l’intervallo lungo, i ragazzi di Fiorillo si impongono con un parziale 3-1 che aumenta la differenza reti. Nonostante il parziale vinto (3-2), sono gli ospiti a vincere la partita con la rete del portiere D’Ascoli a sette secondi dalla fine.

Girone sud

COPRAL MURI ANTICHI-DMG NUOTO CATANIA 9-18

COPRAL MURI ANTICHI: P. Ruggieri, A. Schiliro’, S. Longo, D. Zovko 4, G. Polifemo, M. Marangolo, S. Camilleri 4, A. Tringali 1, I. Castagna, V. Belfiore, L. Muscuso, F. Basile, P. Lazzara. All. Scorza
DMG NUOTO CATANIA: E. Caruso, M. Ferlito, R. Rotondo 1, G. La Rosa 2, T. Scollo 1, R. Torrisi, G. Torrisi 4, A. Scebba 1, N. Kacar 1, A. Privitera 2, E. Russo 4, S. Catania 2, T. Baggi Necchi. All. Dato
Arbitri: Lo Dico e Centineo
Note: parziali 3-7, 3-3, 2-5, 1-3. Uscito per limite di falli Rotondo (C) nel secondo tempo. Superiorità numeriche: Copral Muri Antichi 5/18 + 1 rig.; DMG Nuoto Catania 10/12.
Cronaca. Nel derby siculo la Nuoto Catania, trascinata dalle quaterne di Giorgio Torrisi e Russo, batte la Copral Muri Antichi. Gli ospiti fin da subito mettono il piede sull’acceleratore, al termine della prima frazione sono avanti di quattro lunghezze (7-3). All’intervallo lungo il distacco è ancora lo stesso (10-6). Nel terzo periodo Camilleri (autore di una quaterna) prova a spronare i suoi compagni di squadra siglando una doppietta che vale il -2 (10-8), ma Giorgio Torrisi, Scebba , Catania (due reti) e Scollo piazzano un break di 5-0 che indirizza definitivamente il match (15-8). Nel finale La Rosa, Russo ed ancora Torrisi incrementano il vantaggio fino a doppiare gli avversari per il conclusivo 18-9.

UNIME-R.N. ARECHI 11-11

UNIME: G. Spampinato, G. Generini 1, N. Eskert 2, E. Giacoppo 1, A. Vinci 1, M. Savoca, R. Cusmano 2, A. Vittorioso 2, G. Runza, D. Bonansinga, V. D’angelo, F. Cama 2, F. Di Mauro. All. Naccari
R.N. ARECHI: P. Vettone, M. Malandrino, N. Polichetti, F. Buonocore, L. Pasca Di Magliano 3, A. Ragosta 2, A. Milione 1, G. Gregorio 2, P. Carrella, M. Monetti 1, P. Iannicelli, A. Apicella 1, G. Cardoni 1. All. Silipo
Arbitri: Nicolosi e Scappini
Note: parziali 2-2, 4-3, 3-2 ,2-4. Usciti per limite di falli Iannicelli (A) nel secondo tempo, Cusmano (U) e Giacoppo (U) nel terzo tempo, Malandrino (A) e Polichetti (A) nel quarto tempo. Ammoniti i tecnici Naccari (U) e Silipo (A) nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Unime 3/14 + un rigore e R.N Arechi 5/13.
Cronaca. Finisce in parità l’incontro tra Unime e RN Arechi. Dopo un avvio equilibrato, i padroni di casa tentano per primi l’allungo e si portano avanti 6-5 al cambio campo. Gestiscono bene il vantaggio nella terza frazione: dopo due gol per ciascuna squadra Vinci segna la rete del +2 (9-7). Quarto tempo decisivo: l’Arechi recupera con la doppietta di Pasca di Magliano e il gol di Milione che stabilisce la parità (10-10). Vittorioso tenta il momentaneo sorpasso ma la rete di Ragosta sigla l’11-11 finale.

 

ACQUACHIARA ATI 2000-C.C. NAPOLI 9-6

ACQUACHIARA ATI 2000: M. Rossa, A. Pellerano, P. Musacchio, K. Araki, I. Occhiello, E. Aiello 1, M. Occhiello 1, M. Aiello 2, M. Lanfranco 1, V. Tozzi 2, S. Mauro 1, L. Briganti 1, M. Rocchino. All. Occhiello
C.C. NAPOLI: G. Cappuccio, A. Zizza, D. Cerchiara, L. Baldi 1, G. Confuorto 2, V. Raia, G. Massa 1, M. Tkac, L. Orlando, Florena, B. Borrelli 2, F. Travaglini, F. Altomare. All. Massa
Arbitri: Frauenfelder e De Girolamo
Note: parziali 4-3, 3-2, 1-1, 1-0. Usciti per limite di falli Cerchiara (N) nel terzo tempo e Lanfranco (A) nel quarto tempo. Espulso per gioco pericoloso Confuorto (N) nel terzo tempo. Superiorità numeriche:
Acquachiara Ati 2000 2/7 + 2 rig.; CC Napoli 3/12.
Cronaca. Nel derby campano l’Acquachiara Ati 2000 supera la Canottieri Napoli. Sempre in controllo del punteggio, i padroni di casa sono avanti 4-3 dopo i primi otto minuti di gioco. Nel corso della gara i ragazzi di coach Occhiello aumentano il distacco, nella terza frazione il vantaggio è di tre reti (8-5). Per gli ospiti Massa prova a suonare la carica firmando il -2 (8-6), ma la realizzazione nel finale di Manuel Occhiello spegne le speranze di rimonta degli avversari per il definitivo 9-6.