Home Cultura Cultura La Spezia

Marina Militare e S.Venerio, patrono del golfo Spezzino

0
CONDIVIDI
Marina Militare e S.Venerio, patrono del golfo Spezzino

Celebrazioni per San Venerio, patrono del golfo e dei fanalisti d’Italia, l’evento quest’anno sarà festeggiato con l’emissione di un francobollo celebrativo

Giovedì 10 e venerdì 11 settembre 2020, come da tradizione, a La Spezia si svolgeranno le celebrazioni commemorative per San Venerio, Santo Patrono del Golfo della Spezia e dei Fanalisti d’Italia, per rammentare le radici di una antica fede che lega la tradizione marinara delle città del Golfo a quella della Marina Militare e delle Istituzioni del territorio.

La Marina Militare, nel percorso intrapreso per una sempre maggiore fruibilità e godibilità dell’isola del Tino, ha continuato a lavorare in sinergia con i tanti volontari, le associazioni, gli Enti e le Istituzioni locali per dare, anche in questo periodo particolare, l’opportunità alla popolazione ed ai pellegrini di visitare nelle giornate di sabato 12 e domenica 13 settembre uno dei luoghi più incontaminati della costa ligure.

Per garantire il pieno rispetto delle normative e dei protocolli in vigore, volti a contenere e contrastare l’emergenza epidemiologica da COVID-19, i visitatori possono prenotare la visita attraverso la registrazione on-line nel  sito del Club Alpino italiano (CAI) – Sezione della Spezia e potranno accedere all’Isola del Tino esclusivamente attraverso un servizio di battelli assicurato dalla Società di navigazione con partenze dalla Spezia alle ore 09.00 e alle 12.30 e da Porto Venere alle ore 09.30 alle ore 13.00 con permanenza sull’isola di tre ore e mezzo. I visitatori saranno accolti dal personale della Marina Militare che fornirà il necessario coordinamento per agevolarne la permanenza sull’isola. Di conseguenza non saranno consentiti approdi e accessi a imbarcazioni private e visitatori occasionali.

Sull’isola i visitatori potranno constatare gli effetti dell’impegno della Marina Militare, in collaborazione con la Sovrintendenza dei Beni Culturali, il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, Club Alpino Italiano, Associazioni e volontari del territorio confluenti nella nascenda “Associazione Amici del Tino”, che con una intensa campagna di lavori hanno reso di nuovo accessibile l’area archeologica. Da qui il Vescovo della Spezia Monsignor Ernesto Palletti impartirà la benedizione dei natanti, evento atteso da tutti gli appassionati del mare e che in precedenza veniva svolto dal porticciolo di approdo dell’isola.

La collaborazione tra la Marina Militare ed il Parco Nazionale delle Cinque Terre, sancita nella recente Lettera di Intenti, ha nel contempo dato il via all’organizzazione di attività didattiche di diversa natura, compresa quella sulla ricostruzione e preservazione dei muretti a secco.

Fra le nuove offerte culturali e paesaggistiche di questa edizione 2020 delle celebrazioni spicca la messa in sicurezza di un nuovo sentiero che consente l’accesso al piazzale sovrastante la Batteria Ronca, dove verrà allestito uno spazio per l’emissione filatelica speciale di un francobollo facente parte della serie “Il patrimonio naturale e paesaggistico” dedicato alla riscoperta dei percorsi di fede, storia e natura dell’isola del Tino. La presentazione al pubblico del francobollo avverrà a partire dalle 17.00 di venerdì 11 presso il Museo Tecnico Navale, e per l’intera giornata di sabato 12 e domenica 13 settembre dove sarà possibile effettuare l’annullo filatelico.

La Acquaria A.S.D., La Nave di Carta A.P.S., il Cantiere della Memoria, il gruppo Amici dell’isola del Tino e Acquadimare.net in collaborazione con il Comando Marittimo Nord e la Capitaneria di Porto della Spezia, organizzano, a corona degli eventi, un “flash mob” nautico che sfocerà in un “Concerto di luci”. Nel rigoroso rispetto delle norme anti COVID 19 anche a bordo, dalle ore 18.30 del 12 settembre natanti di tutti i tipi formeranno un cerchio di barche intorno all’isola del Tino; al tramonto su ogni barca si accenderanno luci in omaggio al santo che veglia sui fari. All’iniziativa hanno aderito le barche di Assonautica, Lega Navale La Spezia, Lega Navale Lerici, Circolo Velico La Spezia, Circolo della vela Erix, Yacht club Parma, Società vela La Spezia, Forza e coraggio A.S.D., e Club Nautico Foce Magra riuniti nel Comitato Circoli velici, insieme a diportisti e lavoratori del mare. L’evento vedrà inoltre la partecipazione di Nave Italia, il brigantino più grande del mondo.

Venerdi 11 settembre

10.45 S. Messa, nel Piazzale della Vela antistante il Museo dell’Isola del Tino, celebrata da Sua Ecc. Rev.ma Monsignor Luigi Ernesto Palletti;

12.00 Recita dell’Angelus e benedizione dei natanti da parte di Sua Ecc. Rev.ma Monsignor Luigi Ernesto Palletti;

a seguire Presso Batteria Ronca presentazione del francobollo celebrativo dedicato alla riscoperta della fede, della natura e della storia dell’isola del Tino ed annullo filatelico. Possibilità di visitare Batteria Ronca e la Galleria per il ricovero delle lanterne fotoelettriche impiegate durante la Seconda Guerra Mondiale;

13.30 termine celebrazioni sull’Isola e rientro alla Spezia;

17.00 Presso il museo Tecnico navale apertura stand Poste Italiane, presentazione al pubblico del francobollo celebrativo ed annullo filatelico (lo stand rimarrà aperto al pubblico fino alle ore 17.00 di domenica 13).

I Giornalisti ed i cine-foto operatori interessati potranno accreditarsi, entro le ore 11.00 di mercoledi 10 settembre, indicando nome, cognome, testata, numero tessera di iscrizione all’albo dei giornalisti, estremi del documento di identità e numero di cellulare al seguente indirizzo di posta elettronica:stampa.marinanord@marina.difesa.it

La mattina del giorno 11 settembre, per il solo personale accreditato, sarà disponibile un servizio di trasporto dedicato con partenza dal Molo Revel alle ore 08:45e rientro al termine della benedizione dei natanti.

Programma:

Giovedì 10 settembre:

– 18.00 Solenne Concelebrazione presso la Cattedrale di Cristo Re della Spezia, presieduta da Sua Ecc. Rev.ma Monsignor Luigi Ernesto Palletti, Vescovo della Spezia – Sarzana – Brugnato;

Venerdì 11 settembre:

– 10.45 S.Messa, nel Piazzale della Vela antistante il Museo dell’Isola del Tino, celebrata da Sua Ecc. Rev.ma Monsignor Luigi Ernesto Palletti;- 12.00  Recita dell’Angelus e benedizione dei natanti da parte di Sua Ecc. Rev.ma Monsignor Luigi Ernesto Palletti.- a seguire Presso Batteria Ronca presentazione del francobollo celebrativo dedicato alla riscoperta della fede, della natura e della storia dell’isola del Tino ed annullo filatelico. Possibilità di visitare Batteria Ronca e la Galleria per il ricovero delle lanterne fotoelettriche impiegate durante la Seconda Guerra Mondiale.- 13.30 termine celebrazioni sull’Isola e rientro alla Spezia.- 17.00 Presso il museo Tecnico navale apertura stand Poste Italiane, presentazione al pubblico del francobollo celebrativo ed annullo filatelico (lo stand rimarrà aperto al pubblico fino alle ore 17.00 di domenica 13).

* in caso di condizione metereologiche avverse, la messa sarà celebrata alle ore 10.45 presso la Chiesa di San Lorenzo in Porto Venere. Il francobollo sarà presentato presso il Museo Tecnico Navale alle 12.30.

Sabato 12 settembre:- 09.30 / 16.30  accesso all’isola del Tino per la popolazione (con interdizione alle aree soggette a movimenti franosi) con possibilità di visita. Trasporto cura società privata con prenotazione sul sito del CAI Sezione di La Spezia.- 18.30 Evento “Concerto di luci”, flash mob in barca intorno all’isola del Tino.Domenica 13 settembre:09.30 / 16.30     accesso all’isola del Tino per la popolazione (con interdizione alle aree soggette a movimenti franosi) con possibilità di visita. Trasporto cura società privata con prenotazione sul sito del CAI Sezione di La Spezia.