Home Cronaca Cronaca Genova

Liguria, scuola a rotazione per il 50% studenti: l’ordinanza

0
CONDIVIDI
Liguria, scuola a rotazione per il 50% studenti

A partire da lunedì nelle scuole superiori della Liguria si passerà, ad esclusione delle prime classi, alla didattica a distanza a rotazione per il 50% degli studenti.

Lo ha annunciato questa sera il presidente della Regione Liguria Toti, parlando di una ordinanza decisa d’accordo con il ministero della Salute e con la Regione Piemonte.

Si può scaricare l’ordinanza n. 72/2020 della Regione Liguria QUI

“Chiediamo di passare alla didattica a distanza per tutti gli anni delle superiori ad esclusione della prima per il 50% degli studenti a rotazione”, ha detto Toti indicando l’attesa di ridurre l’affollamento sia nei mezzi pubblici e sia davanti alle scuole. L’ordinanza di Toti è attiva già da domani alle 12 e prevede il divieto totale di assembramento ovunque nell’intero territorio della Regione Liguria.

Piazza Matteotti deserta

Per quanto riguarda Genova, in quattro aree che oggi danno i segnali più preoccupanti per i contagi e gli assembramenti, si va verso una chiusura della circolazione al pubblico “dalle ore 9 delle sera fino alle 6 del mattino.” Si tratta del Centro Storico, di Sampierdarena nella parte tra via Cantore e il mare, di Certosa e di Cornigliano.

In tali aree si potrà circolare soltanto per andare nelle proprie abitazioni o se diretti verso uno specifico esercizio commerciale, bar o ristorante.

Coprifuoco dalle 21 alle 6 in alcune zone della città