Home Cronaca Cronaca Genova

Incidente mortale nello stabilimento di Ansaldo Energia a Genova

0
CONDIVIDI
Ansaldo Energia (foto di repertorio)

Tragedia sul lavoro, intorno alle 8 di oggi, nello stabilimento Ansaldo Energia in via Lorenzi a Genova.

Un operaio è morto mentre si trovava nel piazzale interno dell’azienda.

Secondo le prime informazioni, si tratta di un dipendente 40enne della Geko, una ditta esterna all’Ansaldo.

Il lavoratore sarebbe stato colpito da una cassa di alcune tonnellate caduta da una gru all’ingresso dello stabilimento, vicino alla zona del crollo del Ponte Morandi, forse per il forte vento che stamane soffiava in Val Polcevera.

Sul posto sono tempestivamente intervenuti i sanitari del 118, ma per l’operaio non c’è stato nulla da fare. Sarebbe morto sul colpo.

I sindacati e la Rsu di Ansaldo Energia hanno proclamato otto ore di sciopero immediato.

Tragedia Ansaldo, procura apre inchiesta per omicidio colposo: sequestro gru e manufatti

Aggiornamento.

L’operaio deceduto si chiamava Eros Cinti e aveva 42 anni. Padre di famiglia ed era residente a Pontedecimo con i figli di 6 e 11 anni. Dieci mesi fa era rimasto vedovo.

L’area è stata posta sotto sequestro. Le indagini per stabilire l’esatta dinamica dell’episodio sono state affidate ai carabinieri.

Gli operai non stavano eseguendo operazioni legate ai lavori del Ponte Morandi, ma attività interne per Ansaldo Energia.