Home Economia Economia Italia

Fallimento Tirrenia CIN, tutto rinviato al 24 maggio

0
CONDIVIDI
Tirrenia (foto di repertorio)

Tirrenia CIN chiede la costituzione di un tavolo interministeriale

Il Tribunale di Milano ha concesso un rinvio fino al 24 maggio dell’udienza per decidere sull’istanza avanzata dal pm Roberto Fontana di dichiarare il fallimento di Tirrenia Cin, la società del gruppo Onorato, per lasciare il tempo alla società di trovare un accordo di ristrutturazione del debito.

I legali della Compagnia in aula hanno fatto presente che se non si raggiungerà l’accordo, la stessa società dichiarerà lo stato di insolvenza per l’apertura della procedura di amministrazione straordinaria.

Nel mentre CIN ha comunicato di aver richiesto al Presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi, al Ministro delle infrastutture e delle Mobilità Sostenibili, Professor Enrico Giovannini, al Ministro dell’Economia e delle Finanze, On. Daniele Franco, al Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, On. Andrea Orlando ed al Ministro dello Sviluppo Economico, On. Ginacarlo Giorgetti, al più presto, la costituzione di un tavolo interministeriale che possa mediare ed accompagnare la definizione dell’accordo con Tirrenia S.p.A. in A.S. fattibile giuridicamente ed economicamente e dunque attestabile, con il metodo dell’ascolto attivo, del confronto democratico tra tutte le parti interessate e della leale collaborazione.

Per questo pomeriggio è previsto un primo incontro per il tavolo interministeriale.