Home Cronaca Cronaca La Spezia

Droghe e alcol. Il 32% dei giovani spezzini ne ha fatto uso. Indagine Cri

0
CONDIVIDI

 

LA SPEZIA  Il 32% dei giovani spezzini ha provato almeno una volta gli ‘spinelli’ e il 19% ammette di aver provato almeno una volta l’esperienza del binge drinking, la cosiddetta “abbuffata” alcolica fatta di “chupito” dopo “chupito” fino al possibile coma etilico.

Il 17% pensa di essere dipendente dal cibo ma solo l’1,5% ritiene di esserlo dal gioco d’azzardo. Nel complesso il 16% teme di non riuscire a controllarsi. Ma quello che preoccupa è anche la dipendenza da web e social network su cui le famiglie sono poco preparate.

E l’età, sempre più bassa: alle medie c’è chi ha fatto già provato alcol e stupefacenti. Sono alcuni dati emersi dall’indagine condotta dai Giovani della Croce Rossa della Spezia con l’intervista a 211 ragazzi tra i 13 e i 30 anni.

Per sensibilizzare sul rischio dipendenze la Cri insieme al Comune della Spezia proporrà, prima dell’inizio dei concerti di Baby K, in programma sabato 3 agosto, Gabry Ponte in calendario domenica 11 agosto e Max Gazzé sul palco l’8 settembre, una simulazione.

I ragazzi saranno bendati e ascolteranno tramite cuffie una serata tipo in discoteca che finirerebbe con l’uso di sostanze: assisteranno poi al soccorso realistico di un ragazzo in grave stato di salute per intossicazione alcolica acuta.

“Un’iniziativa importante per tutelare la salute dei nostri giovani da quella che è una vera piaga sociale”- hanno detto gli Assessori alla Salute Gianmarco Medusei e ai Servizi Sociali Giulia Giorgi durante la presentazione di ieri mattina dell’iniziativa con i giovani volontari della Cri.

Marcello Di Meglio