Home Cronaca Cronaca Genova

Denunciati 11 genovesi e una savonese. A Quezzi 6 giocavano a pallone nel campetto

0
CONDIVIDI
Polizia (foto di repertorio)

I responsabili della Questura di Genova oggi hanno riferito che, durante vari controlli, gli agenti sul territorio hanno denunciato 12 per inosservanza al decreto Conte.

Una volante del Commissariato San Fruttuoso è intervenuta, poco dopo le 23 di ieri, in Via Edera a seguito della segnalazione di alcuni residenti che hanno visto 6 giovani intenti a bere, fumare, ascoltare musica e giocare a pallone in un campetto del quartiere, senza alcun riguardo per le disposizioni anti coronavirus.

I giovani (5 uomini ed una donna) tutti genovesi di età compresa tra 18 e 21 anni, sono stati denunciati poiché, senza un valido motivo, sono stati sorpresi lontani dalla propria residenza.

Alle 2 della scorsa notte, poi, gli agenti di una volante dell’U.P.G. e S.P. ha fermato un’auto con 5 giovani a bordo (una minorenne genovese, una 18enne di Savona e tre genovesi di età compresa tra 17 e 22 anni).

I giovani hanno cercato di giustificare la loro presenza dicendo di essere andati a mangiare una pizza in un locale di Boccadasse. Gli agenti a quel punto, dopo aver constato che i giovani si trovavano lontano dal luogo di residenza (la 18enne addirittura fuori provincia) li hanno denunciati.

Poco dopo, un genovese 46enne è stato bloccato in Via San Fruttuoso mentre era “a spasso” di notte lontano dalla propria abitazione. Dapprima, l’uomo ha esibito un’autocertificazione senza data per poi provare a farla franca esibendo uno scontrino fiscale di un supermercato recante però la data del 13 marzo alle ore 18.