Home Cronaca Cronaca Genova

Cornigliano: la meningite ha già ucciso tre persone

0
CONDIVIDI
Cornigliano: la meningite ha già ucciso tre persone

La meningite ha già ucciso tre persone di cui due nello stesso quartiere di Cornigliano. La prima vittima lavorava in un bar, dove abitualmente si è a contatto con molte persone.

Sono morte tre persone, in questi ultimi mesi, di meningite sepsi meningococcica. Questa è un’infezione, molto aggressiva, da batterio meningococco di tipo C di cui non si trova ne rimedio ne cura. Le morti recenti sono: Ilaria Caccia, 27 anni, studentessa universitaria e cameriera presso il bar del padre, fulminata da questa infezione a metà novembre.

La seconda persona deceduta è Joshue Cedeño, giovane ecuadoriano dell’età di 25 anni, residente a Cornigliano. Concludiamo questo funereo elenco con la morte di Alicia Silvana Corrales Rodriguez, 36 anni, di origini ecuadoriane, abitante a Cornigliano, nello stesso quartiere di Joshue Cedeño, la terza vittima di meningite a Genova nell’ultimo mese e mezzo.

Ricordiamo che Corrales Rodriguez è stata portata al pronto soccorso dell’ospedale San Martino la sera del 31 dicembre, in condizioni gravissime.

Tutti i tentativi dei medici non hanno potuto bloccare la malattia e la donna è morta due ore dopo. Questa successione di analogie è allarmante e questo lo si può notare leggendo le dichiarazioni preoccupanti dei medici, che non escludono un collegamento fra i due ultimi decessi.

Bisogna capire se vi siano stati contatti tra le due persone decedute ed eventualmente una trasmissione della malattia. Dai primi accertamenti è emerso che sono due casi quasi identici. Ora lasciamo ai medici studiare  i casi e fare le dovute diagnosi e prendere le precauzioni necessarie per le persone che abitano a Cornigliano e non solo in quella località ma dell’intera città di Genova. ABov