Home Cronaca Cronaca Genova

Cinque tartarughe Caretta Caretta liberate in mare dopo le cure dell’Acquario

0
CONDIVIDI
Cinque tartarughe “Caretta Caretta” liberate in mare dopo le cure dell’Acquario

Sulla spiaggia dell’Esercito oltre 1500 persone, con tanti bambini festanti

Festa grande questa mattina in Corso Italia. Dopo le cure degli esperti dell’Acquario di Genova, cinque tartarughe marine della specie “Caretta-Caretta” sono tornate finalmente in libertà, nello spazio di mare dove si trova lo stabilimento balneare dell’Esercito Italiano.

Primavera, Zelda, Ariel, Tosca e Ciliegia sono state liberate sul bagnasciuga, davanti ad almeno 1500 cittadini, con tanti bambini festanti ed interessatissimi agli animali; una alla volta, tra lo scattare dei flash di telecamere, macchine fotografiche e telefonini.

Ora le cinque tartarughe marine – dal peso variabile dai 25 a 45 chili – nuotano libere in mare grazie ad Esercito Italiano, Capitaneria di Porto e Nucleo Carabinieri Cites.

Dopo il “ricovero”, il lavoro svolto dai veterinari e tecnici dell’Acquario è stato esemplare, strappando almeno 3 delle 5 tartarughe a morte quasi sicura.

“Siamo rimasti sorpresi dalla presenza di tanta gente – hanno detto i responsabili dell’appuntamento – e questo ci ha fatto molto piacere, soprattutto per aver visto tanti bambini, sempre sensibili alla vista di questo simpatico animale”.

Prima di essere rilasciate, ad Ariel, Primavera, Zelda, Tosca e Ciliegia è stata applicata ad una pinna natatoria una targhetta di  identificazione  dotata di microchip.

Franco Ricciardi