Home Consumatori

Chiavari, due nuove app per restare aggiornati sulle allerte

0
CONDIVIDI
chiavari

Il Comune di Chiavari potenzia e ottimizza le modalità di allertamento della popolazione durante gli stati di allerta e avvisi meteo grazie alla nuova piattaforma multicanale Nowtice. Un’unica dashboard permetterà agli operatori della Protezione Civile di attivare la catena di comando comunale e dare avvio alla comunicazione ufficiale, contattando contemporaneamente diverse categorie di persone (scuole, operatori del mercato giornaliero, abitanti del lungo Entella) e inviando notifiche push su due nuove applicazioni, per smartphone e tablet.

Con l’app IO ogni cittadino chiavarese riceverà direttamente una notifica sul telefono che lo avviserà in merito alle allerte meteo, al rischio idrogeologico e a tutte le altre informazioni di Protezione Civile. Invece, per chi non è residente è possibile scaricare l’app FlagMii ed iscriversi alle notifiche del Comune di Chiavari.

“Restano sempre attivi tutti gli altri sistemi di allertamento, come le chiamate registrate su utenza fissa, gli avvisi via sms per chi abita in zona a rischio inondazione o per chi si è registrato sul portale Allerte Italia, ma anche i pannelli e semafori luminosi dislocati nei vari quartieri, gli avvisi acustici, il sito istituzionale (www.comune.chiavari.ge.it) e la pagina Facebook. Stiamo lavorando anche per abilitare Alexa Home e Google Home a ricevere gli avvisi” spiega il responsabile della Protezione Civile del Comune di Chiavari, Sergio Lucchi.

“L’efficientamento del sistema informativo del nostro Comune migliorerà notevolmente le modalità di allertamento della popolazione e ottimizzerà la risposta della Protezione Civile, per essere sempre più tempestivi e assicurare la massima prontezza d’intervento. Impieghiamo tutti i mezzi a nostra disposizione per limitare e contenere il rischio, salvaguardando l’incolumità dei cittadini – spiega il consigliere incaricato alla Protezione Civile, Giorgio Canepa – La prevenzione è un momento fondamentale, per questo motivo stiamo organizzando una serie di appuntamenti in città per informare la popolazione sugli scenari di rischio, sulle modalità operative d’intervento e sulle pratiche da attuare in caso di allerte e avvisi meteo. Inoltre, abbiamo siglato quest’anno una convenzione con il CNR sia per coordinare le attività relative alla pianificazione e gestione delle emergenze sia per promuovere attività di ricerca applicata, con l’obiettivo di sviluppare soluzioni innovative”.