Home Politica Politica Genova

Caso multe via Alessi, Pd attacca Bucci in consiglio comunale: noi dalla parte dei cantuné

0
CONDIVIDI
Via Alessi a Genova Carignano: multe dei cantuné

“Oggi pomeriggio siamo intervenuti in consiglio comunale per chiedere chiarezza al primo cittadino, Marco Bucci, riguardo a quanto riportato dalla stampa su un suo presunto intervento, sabato mattina scorso, per fermare agenti della Polizia Locale mentre erano impegnati a dare multe alle auto parcheggiate in via Alessi perché impedivano il lavoro di pulitura delle caditoie da parte di Amiu”.

Lo hanno dichiarato i consiglieri comunali del Pd, a seguito di un’interrogazione della capogruppo Cristina Lodi.

Via Alessi, stop multe alle auto lasciate in sosta vietata dopo sfuriata Bucci. Bufera su fb

Caso via Alessi, Sgarbi: ha ragione Bucci, fare multe vili è espressione di prepotenza

Caso multe via Alessi, parla Bucci. Prima a Tursi, poi il discorso pubblicato su fb | Video

“Riguardo al fatto – hanno aggiunto – si è da più parti indicata come causa dell’episodio la mancanza di comunicazione da parte di Amiu sulle nuove modalità dei servizi di spazzamento meccanizzato ed Ecovan.

In realtà, la comunicazione da parte di Amiu ai cittadini è avvenuta lo scorso ottobre con la distribuzione di volantini esplicativi direttamente nelle case.

Questi volantini hanno avuto un costo per l’amministrazione e i cittadini così come la disposizione della nuova segnaletica verticale per avvisare del divieto di parcheggio in occasione della pulitura delle strade.

Amiu è andata molto fiera di questa campagna di comunicazione, ma evidentemente non si può dire altrettanto del sindaco Bucci.

Fino ad oggi la giunta comunale ha sempre sostenuto il dovere dei cittadini di rispettare le norme e di contribuire al bene comune.

Quanto avvenuto sembra però smentire questo indirizzo e se una parte degli abitanti di via Alessi ha ricevuto la multa e un’altra no, non esiste nessun tipo di norma nazionale e locale che possa giustificare l’episodio”.