Home Politica Politica Genova

Caso Gastaldi-Mascia. Prof: mi tolgo da Fb. Lettori: è quello che vogliono, non farlo

0
CONDIVIDI
Prof. Francesco Gastaldi

“In merito all’articolo uscito in data odierna sulle pagine de La Repubblica Genova che mi vede citato, preciso che io Marco Bucci non l’ho neppure mai visto (se non all’incontro pubblico di mesi fa a Sampierdarena), né ho mai contattato lui o assessori (o consiglieri) al fine di ottenere incarichi pubblici o politici o professionali”.

Lo ha dichiarato oggi su Facebook il prof. Francesco Gastaldi, attento osservatore della politica nazionale e genovese, che esterna spesso le sue idee sui fatti che accadono anche sulle pagine dei social network.

Oggi molti lettori dell’architetto genovese e professore associato di Urbanistica all’Università di Venezia gli hanno manifestato solidarietà, ma lui ha riferito: “Non escludo di togliermi per un periodo da Fb, farà bene a me e molti saranno felici”.

I lettori, anche dichiaratamente con opinioni diverse dalle sue, lo hanno però invitato a non abbandonare l’attività sui social network: “E’ quello che vogliono non farlo“.

“L’accusa – ha aggiunto il prof. Gastaldi – che secondo l’articolo mi viene formulata (aver chiesto incarichi pubblici o politici come si evince dall’articolo) dovrà essere dimostrata, eventualmente, nelle sedi opportune. Altri chiedevano poltrone, e le chiedono tutt’ora, non io.

Inoltre, preciso che con l’avvocato Mario Mascia (capogruppo comunale di Forza Italia, ndr) c’è stata per molti anni una consuetudine di rapporti, analisi e critiche politiche.

La consuetudine di rapporti è testimoniata anche da alcune cene conviviali con comuni amici negli ultimi dieci anni. Mi stupisce la sua denuncia. Anche l’ultima volta che ci siamo visti, forse a novembre, mi ha baciato e abbracciato chiedendomi se avrei partecipato ad una cena (a cui poi non andai).

Per quanto riguarda l’assessore comunale alla Cultura Elisa Serafini, mi scrisse lei per la prima volta chiedendomi un consiglio sulle zone dove comprare casa a Genova in vista del suo trasferimento a Genova.

Poi, durante le elezioni comunali, ci sentivamo via messenger con interazioni reciproche fino alla nomina di Luca Bizzarri che io non condivisi e spiegai le ragioni in una trasmissione televisiva. La sfido a dimostrare che io le abbia chiesto qualcosa di attinente il suo ruolo o la sua carica, non l’ho mai incontrata, né sentita al telefono.

Per quanto riguarda il virgolettato che mi viene attribuito ‘Tutto quello che posso fare contro di voi lo farò’, era una critica politica estrapolata da una frase più ampia di una mia critica alla giunta Bucci e al suo modus operandi su alcuni temi e politiche strategiche per la città a cui non avrei risparmiato osservazioni sui social media ‘Fare il possibile contro’ è ovviamente da intendersi come una posizione intellettuale contraria e di libera opinione, non certo lesiva di alcun diritto altrui”.

Il capogruppo comunale di Forza Italia Mario Mascia e l’assessora comunale alla Cultura Elisa Serafini al momento non hanno pubblicato alcun “post” di replica al prof. Francesco Gastaldi sulle pagine dei loro profili Facebook.