Home Consumatori Consumatori Savona

Andora, 400 mila euro per la messa in sicurezza delle strade

0
CONDIVIDI
Andora, 400 mila euro per la messa in sicurezza delle strade
Andora, 400 mila euro per la messa in sicurezza delle strade

Andora, 400 mila euro per la messa in sicurezza delle strade, Demichelis: “E’ il secondo lotto di interventi su via San Lazzaro

Andora, 400 mila euro per la messa in sicurezza delle strade, e fa parte di un ampio progetto che ha interessato varie parti del territorio, in cui sono stati rinnovati e sostituiti molti sottoservizi e tubature dell’acquedotto”

Andora – 400mila euro per il secondo lotto dei lavori di messa in sicurezza di via San Lazzaro, nel tratto di compreso tra l’incrocio con via Santa Caterina e l’incrocio con Via Europa Unita.

L’intervento, alle fasi finali, fa parte di un ampio progetto promosso dall’amministrazione Demichelis che ha interessato, negli ultimi anni, varie parti del territorio comunale, in cui sono stati rinnovati e sostituiti molti sottoservizi dell’acquedotto. Anche qui, come nel resto di via San Lazzaro, si interviene sia sopra che sotto l’asfalto.

“Si tratta di molteplici interventi atti a rendere più sicura la percorrenza sia pedonale che veicolare che a rinnovare i sottoservizi anche con la posa di nuove condotte dell’acquedotto e di smaltimento delle acque piovane come, ad esempio, la realizzazione di un canale di scolo da Via San Bernardino al torrente Merula  utile a evitare gli allagamenti – spiega il sindaco Mauro Demichelis – Sopra le nuove condotte è stato posato un nuovo marciapiede che si collegherà con quello esistente che sarà anch’esso oggetto di riqualificazione: sui muretti dell’argine saranno installate moderne sedute in doghe di WPC illuminate a led, saranno potate le piante presenti.

Sistema a risparmio energetico anche per i corpi luce dell’illuminazione pubblica spostati, riqualificati e rinnovati con nuovi corpi luminosi. Sul lato opposto, lungo la parte terminale di Via San Lazzaro, è stata già posizionata una moderna barriere stradale in acciaio corten, lo stesso materiale della rotonda scultura all’incrocio con via Europa Unita.

Il guardrail  che sarà completamente illuminato a led. La zona era, infatti, completamente sprovvista di sistemi di sicurezza. Completerà l’intervento la realizzazione di due attraversamenti pedonali rialzati al fine di costituire presidio per i pedoni e rallentare il traffico veicolare. Tutta la tratta sarà asfaltata”.

Con queste opere prosegue il grande intervento di rinnovo di via San Lazzaro e di tutta la zona. Il primo lotto aveva interessato il tratto fra via Rattalino e via Europa Unita dove era stata realizzata la rotonda scultura all’incrocio con via Europa unita ed egualmente rinnovati di sottoservizi e posate le tubature acquedotto.

L’asfaltatura era stata completata con la posa di passaggi pedonali rialzati richiesti dai residenti per moderare il traffico veicolare in ingresso e in uscita da Andora, verso l’autostrada e l’entroterra.

Analoghi interventi erano stati fatti in occasione della grande opera di innalzamento del ponte Europa Unita situato nella zona dove da poche settimane sono partiti anche i lavori per la realizzazione della nuova viabilità a valle della nuova stazione ferroviaria dove sono previste due rotonde, parcheggi per auto, taxi, capolinea autobus, aree verdi dove in futuro sorgeranno anche i servizi di noleggio e a corredo della pista ciclabile.

La zona diverrà strategica e porta di ingresso per Andora e di più facile collegamento con la zona di ponente della cittadina balneare.

Nell’ambito degli interventi di messa in sicurezza del territorio, in fase di completamento anche il cantiere in località San Bartolomeo, del valore di 390mila euro: progettato dalla Provincia e finanziato dal comune ha visto il rinnovo dei sottoservizi e la realizzazione di un lungo marciapiede di collegamento a servizio della borgata fino alla chiesa Parrocchiale e di aree parcheggi.

Anche in questa zona sarà installato un passaggio pedonale rialzato che andrà ad aggiungersi ai tre già installati lungo la via Piangrande.