Home Spettacolo

Al via il FestivAlContrario

0
CONDIVIDI
FestivAlContrario-Nella Riviera del ponente ligure
FestivAlContrario-Nella Riviera del ponente ligure

Al via il FestivAlContrario nei borghi del ponente ligure. Si parte il 21 luglio con Franco Arminio, poeta e paesologo.

Al via il FestivAlContrario, Vivere la Val Neva.

Giovedì gli Studi sull’amore di Franco Arminio. La prima assoluta di un’operina per l’infanzia, ma anche suggestioni dal territorio e musica antica.

Il primo intenso weekend tra Castelvecchio di Rocca Barbena e la Val Neva

È pronto a inaugurare il FestivAlContrario, seconda edizione di un format che, con il suo ricco calendario di concerti, incontri, workshop, passeggiate a tema, renderà vivace l’estate dell’entroterra nella Riviera Ligure di Ponente, animando i borghi di Castelvecchio di Rocca Barbena, Zuccarello, Erli e il comprensorio naturalistico circostante, e completando l’offerta culturale per i turisti delle vicine località balneari. Un’alternativa per chi volesse scoprire un territorio di rara bellezza ricco di storia, di tradizioni culturali e luoghi da svelare.

Il Festival prenderà il via giovedì 21 luglio alle 19.00 con l’installazione della Giara della poesia.

Sulla scia dell’iniziativa che in passato ha arricchito Castelvecchio di piastrelle poetiche intense e discrete, che si confondono tra le pietre delle facciate, per la seconda edizione del Festival una giara sarà posizionata nel prato di Piazza delle Erbe, a raccogliere composizioni di grandi e piccoli.

Altre piccole giare saranno collocate a Zuccarello, Cisano e Villanova d’Albenga cosicché chiunque voglia potrà depositare nelle giare la propria composizione libera o ispirata ai temi “pietre” e “la poesia cura” in attesa della premiazione del 18 agosto, chiusura di FestivAlContrario. L’evento si svolge in collaborazione con Sistema Bibliotecario Valli Ingaune – Il Giardino Letterario Delfino.

Franco Arminio-Poeta e pesologo
Franco Arminio-Poeta e pesologo

All’installazione della giara parteciperà Franco Arminio, protagonista dell’evento che lancia il Festival, giovedì 21 luglio alle 21.15 in piazza della Torre a Castelvecchio di Rocca Barbena.

Poeta e paesologo, Arminio porterà al Festival un intenso reading dedicato al suo libro Studi sull’amore (Einaudi, 2022).

Definito da Roberto Saviano come uno dei poeti più importanti del Paese, Arminio sarà protagonista di una lettura dei componimenti poetici tratti dalla sua raccolta pubblicata da Einaudi che narra non soltanto dell’amore carnale, ma di quello che conferma e dà senso alla nostra esistenza.

Nel corso dell’evento la poesia uscirà dalla pagina stampata proponendo al pubblico una prospettiva insolita della parola e si alimenterà della forza del luogo suggestivo e dell’interazione con le persone presenti.

L’evento è gratuito ma i posti limitati, è fortemente consigliato verificare la disponibilità scrivendo a info@festivalcontrario.com.

Ma il FestivAlContrario non si ferma con il suo calendario, pensato per permettere di vivere, condividere e raccontare i suoi meravigliosi luoghi. Sabato 23 luglio, alle 9.30, è in programma il primo Incontroapiedi, Il sentiero di Ilaria.

Una passeggiata senza tempo che condurrà i partecipanti nei luoghi storici della celebrata nobildonna Ilaria del Carretto, rappresentata in uno dei monumenti scultorei tra i più belli della storia dell’arte italiana, opera di Jacopo della Quercia.

La passeggiata sarà condotta da Maurizio Pupi Bracali, scrittore ligure che ogni domenica è a capo di una compagnia amante del trekking per esplorare i territori.

La sera, alle 19.00, prenderà vita per la sua prima assoluta l’operina per bambini La “Föa” della Melarancia, tratta da un’antica fiaba della tradizione ligure e frutto di una residenza artistica dei giovanissimi cantori del coro di voci bianche Sottosopra che si terrà dal 18 al 24 luglio in Val Neva.

Si tratta di un lavoro dedicato al teatro musicale per l’infanzia realizzato in collaborazione con Laboratorio Nautilus e Andersen La Rivista e il Premio. L’operina vanta le musiche originali di Aimone Gronchi e la drammaturgia e regia di Andrea Nicolini. L’introduzione sarà a cura di Barbara Schiaffino e Walter Fochesato.

Il giorno seguente, domenica 24 luglio, ancora teatro per i piccoli con la Compagnia Fondazione Luzzati – Teatro della Tosse e i burattini di Luzzati e Cereseto ne La favola del flauto magico nella piazza dell’Oratorio di Vecersio alle 11.00 del mattino, in scena Pietro Fabbri e Paola Ratto.

La sera, il FestivAlContrario si sposta alla Chiesa di N.S. Assunta di Castelvecchio di Rocca Barbena per il concerto di Ensemble ContrArco Consort Soy Contento Y Vos Servida, musica nella Spagna a cavallo del XV e XVI secolo nella poetica musicale di Juan del Encina, drammaturgo, compositore, musico, poeta ed erudito quattrocentesco.

La magia del FestivAlContrario non si ferma qui

Pronta infatti a tornare per tutto luglio e agosto con concerti, approfondimenti alla scoperta del territorio, ma anche workshop e laboratori per tutte le età a cui gli interessati possono già prenotarsi (info su www.festivalcontrario.com)

Tra gli eventi dedicati ai piccoli,  a cura di Monica Maggi di APS Immaginafamiglie il 27 luglio Il paese che vorrei…, laboratorio creativo con passeggiata esplorativa;

il 4 agosto Il bosco (al) contrario, sempre dedicato alla scoperta del paesaggio circostante, ma anche Il museo immaginario, dedicato alla realizzazione di un piccolo museo portatile, mentre il 10 agosto Nel paese dei mostri selvaggi, proporrà un laboratorio di maschere sonore con sfilata musicale creativa nel borgo.

E il 12 agosto la calligrafa e illustratrice Francesca Biasetton presenterà il suo workshop di scrittura a matita, mentre il 13 agosto Per Inciso, protagonista di una residenza, terrà il laboratorio sperimentale Natura in Stampa.

Per i più grandi, Nicoletta Bernardini e Roberta Agostini proporranno il 5 agosto Danza con-creta, un laboratorio di esplorazione del corpo come materia attraverso il movimento e la danza a contatto con l’argilla.

Organizzato da Musicaround, FestivAlContrario è stato ammesso ai contributi FUS – Fondo Unico per lo Spettacolo del Ministero della Cultura per la categoria Festival di musica classica – prime istanze triennali (Art. 24, c.1), un risultato incoraggiante per un evento nato nel 2021 e quest’anno alla sua seconda edizione.

Musicaround è capofila di un partenariato che comprende Comune di Castelvecchio, Comune di Zuccarello, Pro Loco di Castelvecchio, Pro Loco di Erli, GAL Valli Savonesi, APS Immaginafamiglie, il progetto persegue l’obiettivo di rilanciare le aree rurali interne.

Grazie alla riflessione sui temi della sostenibilità e della valorizzazione dei borghi attraverso nuove prospettive di fruizione culturale FestivAlContrario ha vinto quest’anno il bando In Luce, ricevendo un importante finanziamento da Fondazione Compagnia di San Paolo.

Tutte le informazioni sul sito

https://www.festivalcontrario.com