Home Spettacolo Spettacolo Genova

Ad agosto Rapallo sotto i riflettori

0
CONDIVIDI
Rapallo sotto i riflettori
Rapallo sotto i riflettori

Rapallo sotto i riflettori, ad agosto la cittadina rivierasca ospiterà le riprese di “L’amore non è un gioco” del regista Antonio Centomani

Rapallo sotto i riflettori, con le bellezze paesaggistiche di Rapallo a fare da suggestiva cornice, dal 9 al 12 agosto, la città ruentina ospiterà le riprese cinematografiche del cortometraggio musicale “L’amore non è un gioco”

La storia è scritta e diretta da Antonio Centomani, regista e giornalista nato a Napoli e attivo da anni dietro la macchina da presa per la realizzazione di film (ha debuttato al cinema nel 2013 con l’opera prima “L’aquilone di Claudio”), cortometraggi, documentari e videoclip musicali.

Protagonista è Gianmarco Sergi, giovane e promettente pianista rapallese,  che per l’occasione si cimenterà nelle vesti di attore, autore e cantante del singolo che dà il titolo al cortometraggio.

Sergi, con questo brano, inizia un percorso che lo porterà a comporre un album che uscirà entro la fine dell’anno: un lavoro musicale da cui emergeranno le sue indubbie qualità artistiche e i temi a lui più congeniali: l’amore e il rispetto delle proprie origini.

Il brano, che sarà registrato nello Studio Vallera di Roberto Barocelli ed Elfo Studio di Alberto Callegari, è prodotto e arrangiato da Maurizio Martellini, owner della Martellini Production e Director Project Manager del PPG STUDIOS, storico epicentro tecnico musicale di Andrea Bocelli, con cui collabora dal 2011.

Protagonista femminile della storia è invece la giovane e talentuosa attrice umbra Chiara Ombelli. «Grazie alla sua presenza – spiega Centomani, da sempre attento a intercettare e valorizzare i giovani talenti – parleremo della ricerca dell’amore e del significato della parola stessa tra i giovani.

La storia si colloca perfettamente in questa meravigliosa città che mi ha rapito per la sua straordinaria bellezza».

Numerosi saranno i rapallini e rapallesi coinvolti durante le riprese, una scelta che intreccia ancora di più la storia alla città.

Il film sarà distribuito su tutte le piattaforme web, tv e social entro la fine del prossimo settembre.

«Sono davvero lieto che un regista apprezzato come Antonio Centomani abbia scelto la nostra città per ambientare il suo cortometraggio – osserva il sindaco Carlo Bagnasco .

In veste di delegato alla Cultura, non posso che rivolgere il mio plauso al regista, alla produzione e ai giovani attori protagonisti, con l’auspicio che Rapallo sia per loro un trampolino di lancio per importanti traguardi artistici».

«Mai come in questo momento storico abbiamo bisogno di puntare sulla cultura per il rilancio del Paese – sottolinea Elisabetta Lai, assessore al Turismo.

Ben vengano, quindi, queste iniziative che danno lustro al territorio, promuovono la Città e contribuiscono a valorizzare giovani talenti».