Home Consumatori Consumatori Savona

A Varazze si parla di creatività ed arte connessi al mondo della psichiatria

0
CONDIVIDI
A Varazze si parla di creatività ed arte connessi al mondo della psichiatria

Dal 23 al 25 marzo si terranno a Varazze tutta una serie di eventi riguardanti il tema della creatività e dell’arte connessi al mondo della psichiatria.

Tutti gli eventi saranno patrocinati dal Comune di Varazze.

Sabato 23 Marzo

Il primo appuntamento, sabato 23 marzo, presso la sala convegni La Tolda, sarà un seminario, dal titolo: “Sofferenza mentale e creatività”.

Alle ore 16,30, presso il Palazzo Beato Jacopo, verrà inaugurata la mostra “Intelligenze rovesciate”, in cui verranno esposte le opere di arte outsider, curate da Giovanni Giusto, Simonetta Porazzo e Nicole Asnong. La mostra sarà aperta al pubblico fino sabato 30 marzo.

Lunedì 25 Marzo 

Andrà in scena lunedì 25 alle ore 21:00 presso il teatro Don Bosco di Varazze, lo spettacolo “Canzoni e pensieri di Fabrizio De Andrè”, che vedrà impegnati sul palco Giorgio Scaramuzzino, famoso attore, scrittore e regista e Claudio Bocchi, musicista e musicoterapeuta, accompagnato dalla Pesci in Barile Band, formazione composta da operatori e pazienti delle Comunità Terapeutiche appartenenti al Gruppo Redancia.

Racconta Bocchi: “Abbiamo pensato ad uno spettacolo che, oltre a presentare le canzoni più famose, parlasse dei valori che Faber trasmetteva, in forma poetica, nei suoi testi: il non giudizio, quella pietas laica che nel rispetto delle differenze faceva emergere l’umanità dei suoi personaggi, gli ultimi e i perdenti di un mondo che giudica e semplifica troppo facilmente. Temi più che mai attuali.

Penso che lo sguardo di De Andrè, il suo grande rispetto per le vicende umane, anche quelle più provate dalla sofferenza del vivere, sia di grande ispirazione per chi, come me, opera con i pazienti psichiatrici.

In questa occasione, saremo tutti insieme sul palco, per dare voce alle canzoni di questo grande poeta del nostro tempo.

Un ringraziamento particolare va a Giorgio Scaramuzzino, per aver accolto con viva partecipazione la proposta del Prof. Giovanni Giusto, promotore dell’iniziativa.

L’ingresso allo spettacolo sarà libero ad offerta. L’intero incasso sarà devoluto all’associazione “Il Barattolo Onlus”, impegnata nella difesa dei diritti e nella lotta contro lo stigma dei pazienti psichiatrici.

Laura Candelo

Per tutte le info, riguardanti lo spettacolo, è possibile consultare la pagina Facebook ufficiale dello stesso, al seguente indirizzo:

https://www.facebook.com/events/480093045860079/