Home Politica Politica Genova

Voltri, ordinanza anti alcol e meno degrado. Garassino di nuovo nel mirino degli Antifa

0
CONDIVIDI
Lo striscione di Genova Antifascista

“E’ stata estesa anche a Voltri l’ordinanza che prevede il divieto di consumare alcolici fuori dai locali pubblici in alcune fasce orarie. L’intento è chiaro: colpire le persone più svantaggiate, con evidenti problemi di alcolismo, che nel caso di Voltri gravitano specialmente nella zona intorno al supermercato Pam”.

Lo hanno dichiarato ieri su fb i responsabili di Genova Antifascista, che l’altra notte hanno appeso striscioni contro l’assessore comunale alla Sicurezza Stefano Garassino (Lega).

Sgomberi Zapata e Tdn, toni minacciosi da Calp: Garassino pensa bene a ciò che dici e fai

Fontana: cari Antifa, gotto libero a casa vostra o nei bar. Solidarietà a Garassino

“L’ordinanza – hanno aggiunto gli Antifa – non mira a risolvere il problema della povertà e dell’accattonaggio, ma al contrario, nella corsa sfrenata verso il consenso popolare, acuisce il clima di ostilità e di odio verso chi è più debole. Noi non ci stiamo, chi governa la città ha il dovere di introdurre serie misure per ridurre il disagio sociale e smorzare la rabbia che sta mettendo i genovesi gli uni contro gli altri. Gotto libero, subito!”.