Home Economia Economia Genova

Volotea e Aeroporto Colombo sempre più unite: dal 2020 nuova rotta per Eraklion

0
CONDIVIDI
Volotea e Aeroporto Colombo sempre più unite: dal 2020 nuova rotta per Eraklion

La Compagnia Aerea Volotea e la città di Genova, o meglio la Liguria ed il basso Piemonte, sempre più… innamorate, sempre più alleate per dare al territorio la possibilità di crescere.

Mercoledì in mattinata, la compagnia che collega Genova alle città di medie e piccole dimensioni in Europa, ha annunciato l’avvio dal 2020 di una nuova rotta operata in esclusiva alla volta della splendida isola greca di Creta.

Volotea e Aeroporto Colombo sempre più unite: dal 2020 nuova rotta per Eraklion

Ricordiamo che con un’offerta totale di 434.000 posti per volare verso 20 destinazioni Volotea si conferma come la prima compagnia per numero di collegamenti a Genova.  Il nuovo volo decollerà da luglio 2020 e, 1 volta a settimana, collegherà lo scalo ligure con una delle più belle isole del mediterraneo, per un totale di 3.375 i posti in vendita per volare verso Heraklion.

La conferenza stampa di presentazione della nuova rotta ha visto protagonista Lázaro Ros, Direttore Generale di Volotea e Valeria Rebasti, Commercial Country Manager Italy & Southeastern Europe di Volotea; presenti quali padroni di casa Giovanni Toti, Presidente Regione Liguria, Marco Bucci, Sindaco di Genova, Paolo Odone, Presidente dell’Aeroporto di Genova, Piero Righi, Direttore Generale dell’aeroporto di Genova e Paolo Emilio Signorini, Presidente dell’Autorità del Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale.

Interessante l’intervento di Lazaro Ros: “Ai nostri passeggeri in partenza da Genova offriamo, per l’anno prossimo, un carnet di 20 rotte che ci attestano nuovamente come prima compagnia per numero di destinazioni raggiungibili dallo scalo – ha affermato –. Siamo felici, poi, da un lato di annunciare la nuova rotta estiva alla volta di Creta e dall’altro di festeggiare gli straordinari risultati raggiunti negli scorsi mesi.

Grazie ai nostri collegamenti, ci auguriamo di poter ulteriormente rafforzare il traffico di turisti incoming, desiderosi di visitare Genova e la Liguria, dove siamo presenti dal 2012 e dove abbiamo già trasportato 1,5 milioni di passeggeri. I traguardi raggiunti premiano la nostra strategia di offrire collegamenti fra medie e piccole destinazioni.

Infine, abbiamo deciso di sponsorizzare i restauri della Cappella del Doge: è il nostro modo di ringraziare Genova per la grande accoglienza che ci ha riservato”. “Siamo molto felici dell’accoglienza che i passeggeri genovesi ci hanno riservato – ha spiegato poi Valeria Rebasti, Commercial Country Manager Italy & Southeastern Europe di Volotea –. Voliamo a Genova dal 2012 e, anno dopo anno, abbiamo visto aumentare il recommendation rate che, da gennaio a settembre, è stato del 91%: ciò significa che più di 9 passeggeri su 10 ci consiglierebbero ad amici e parenti per volare da e per Genova”.

“Nella primavera di due anni fa Volotea, che operava a Genova già dal 2012, ha scelto il nostro capoluogo regionale per stabilire una delle sue basi principali nel Mediterraneo – ha detto Giovanni Toti – ed era chiaro a tutti che quello era un momento importante anche per il nostro scalo. Era la conferma di un valore strategico sul quale tutto il territorio doveva scommettere, un incentivo concreto a pensare in grande. In questi anni il vettore ha continuato a crescere e a offrire nuove rotte, creando nuovi posti di lavoro e attirando nuovi flussi di visitatori su Genova e sulla Liguria. Se il nostro territorio sta vincendo la sfida della rottura di un isolamento storico lo deve anche a chi, come Volotea, ha investito qui e ha portato il dinamismo di una compagnia giovane, con le idee chiare, che sta diventando protagonista nei collegamenti in Europa”.

Non da meno intervento del Sindaco di Genova: “Siamo contenti degli ottimi risultati riportati da Volotea e soddisfatti del consolidamento della compagnia nel nostro aeroporto per il 2020 – ha affermato Marco Bucci – e la crescita esponenziale che ha avuto il Cristoforo Colombo negli ultimi anni dimostra come lo scalo abbia enormi potenzialità che potranno essere ulteriormente sviluppate in futuro sfruttando anche la particolarità, quasi unica nel mondo, di un aeroporto molto vicino al centro cittadino.

Ringraziando Volotea per l’ottimo lavoro svolto, auspichiamo che ci possa essere un interesse ancora maggiore per collegare Genova ad altre grandi città in futuro”. “Volotea contribuisce in misura determinante alla diversificazione del nostro aeroporto rispetto alle offerte delle compagnie aeree low-cost e tradizionali – ha spiegato Paolo Emilio Signorini, Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale -. Il piano industriale prevede di conservare questo bilanciamento anche per il futuro, riducendo il rischio complessivo dello scalo rispetto alle scelte delle compagnie aeree. Il legame tra Volotea e la Liguria però va al di là dell’aspetto commerciale e si è tradotto in altre iniziative, come la sponsorizzazione del restauro dell’altare della Cappella del Doge di Palazzo Ducale”.

Ha concluso la Conferenza Stampa Piero Righi, Direttore Generale dell’Aeroporto di Genova: “L’annuncio della stagione estiva 2020 di Volotea conferma la partnership tra il vettore e il nostro scalo – ha commentato – e l’offerta commerciale di Volotea copre numerose destinazioni leisure, tipicamente estive, ma propone anche rotte annuali sempre più utilizzate per lavoro (come Napoli, Palermo e Catania) o per visitare amici e parenti e che consentono, in aggiunta, di destagionalizzare il turismo verso la nostra regione. I nostri dati sul profilo dei viaggiatori evidenziano come l’incremento dell’offerta di destinazioni da parte di Volotea abbia costantemente allargato il bacino d’utenza del nostro aeroporto, con un numero crescente di viaggiatori residenti nelle Riviere e nelle regioni limitrofe. L’offerta di Volotea ha incrementato la considerazione dei liguri e dei piemontesi nei confronti del Cristoforo Colombo, specie verso quelle destinazioni tipicamente coperte dal vettore, come  Italia, Grecia e Spagna”.

Quindi, per ricapitolare, durante il 2020 dal Cristoforo Colombo sarà possibile decollare a bordo della flotta Volotea alla volta di 10 destinazioni in Italia – Alghero, Brindisi, Cagliari, Catania, Lampedusa, Lamezia Terme, Napoli, Olbia, Palermo e Pantelleria – e 10 all’estero – Ibiza, Malaga, Madrid, Minorca e Palma di Maiorca in Spagna, Heraklion, Atene, Corfù, Mykonos e Santorini in Grecia.

Franco Ricciardi

Franco Ricciardi