Home Cronaca Cronaca Genova

Via Venti, estorsione in tabaccheria: 27enne finisce poi in cella per violenza sessuale

0
CONDIVIDI
Polizia locale in centro a Genova (foto di repertorio)

Gli agenti della Polizia locale di Genova oggi hanno arrestato in via Venti Settembre un italiano di 27 anni, che è entrato ubriaco in una tabaccheria minacciando il titolare per estorcergli del denaro.

Proprio in quel momento davanti al negozio sono passate le pattuglie che stavano effettuando un servizio di prevenzione reati.

Gli agenti hanno capito che qualcosa non andava e sono entrati, assistendo direttamente alla scena dell’estorsione.

Hanno quindi fermato il giovane, che prima ho opposto resistenza e oltraggiato gli agenti e poi ha rifiutato di esibire i documenti.

Per questi motivi è stato preso e condotto nella sede di piazza Ortiz per l’identificazione presso il gabinetto di fotosegnalazione del reparto Giudiziaria.

A suo carico sono emersi numerosi precedenti per reati contro il patrimonio e la persona, nonché un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per violenza sessuale.

Il ventisettenne è stato quindi rinchiuso nel carcere di Marassi.

È stato inoltre denunciato per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, rifiuto di declinare le generalità e tentata estorsione, oltre che sanzionato per ubriachezza manifesta e per l’inosservanza delle norme anti Covid.