Home Cultura Cultura Genova

Torna ‘Genova Calibro 9’

0
CONDIVIDI
Genova Calibro 9
Genova Calibro 9

Torna ‘Genova Calibro 9’ il 18 e il 19 giugno a Villa Bombrini: la VI edizione con il regista Sergio Martino e l’attore Massimo Vanni.

Torna ‘Genova Calibro 9’ questo weekend.

Dopo due anni di assenza a causa della pandemia sabato 18 e domenica 19 giugno torna a Villa Bombrini “Genova Calibro 9: il poliziesco sotto la lanterna”.

Ospiti della VI edizione dell’iniziativa saranno il regista Sergio Martino e l’attore e stuntman Massimo Vanni.

Un fine settimana in cui Genova riscopre il ruolo da protagonista dei film polizieschi degli anni ’60 e ’70.

L’immaginario del poliziesco all’italiana, che gli appassionati hanno ribattezzato “poliziottesco”, sarà alò centro delle due giornate curate dal direttore artistico della rassegna Ugo Nuzzo, assieme a Roberto Scarcella e Mirco Credito, con registi, storici e giornalisti del settore.

Gli spazi esterni di Villa Bombrini, in via Ludovico Muratori 5 a Cornigliano, accoglieranno anche le indimenticabili “Giuliette” verdi della Polizia protagoniste degli spericolati inseguimenti di quelle pellicole.

La manifestazione nasce per raccontare il capoluogo ligure, il suo spaccato culturale, politico e di costume a cavallo tra gli anni ’60 e gli anni ’70.

Ospite di punta dell’iniziativa nel pomeriggio di sabato 18 giugno sarà il regista Sergio Martino. Firma di “Tutti i colori del buio” (1972).

Solo per citare alcune pellicole del regista ricordiamo che, dopo la parentesi poliziesca de “Milano trema: la polizia vuole giustizia” (1973) e “La polizia accusa: il servizio segreto uccide” con Thomas Milian, Martino dirige “Giovannona Coscialunga, disonorata con onore” (1973), “40 gradi all’ombra del lenzuolo” (1976) e “Spogliamoci così, senza pudor..” (1977).

Nel 1979 è co- regista – assieme a Pasquale Festa Campanile e Castellano e Pipolo – di “Sabato, domenica e venerdì”. Seguono poi “Spaghetti a mezzanotte” (1981), “Se tutto va bene siamo rovinati, l’avventura de 2019 dopo la caduta di New York” (1983).

Dopo il confronto con il regista alle 21 si terrà la proiezione del documentario “Spaghetti alla Martino” di Daniele Ceccarini e Francesco Tassara al Club Amici del Cinema in via Rolando 15.

Domenica 19 spazio all’attore e stuntman Massimo Vanni in veste anche di autore della pubblicazione “Mi chiamavano Gargiulo… Massimo Vanni. Attore e stuntman” curata da Andrea Girolami.

L’evento gratuito è gratuito così come la disponibilità di parcheggio.

La Rassegna ha il patrocinio del Comune di Genova.

Per informazioni è possibile contattare:  3472903484

Sigla dell’iniziativa: