Home Sport Sport La Spezia

Spezia, De Col lo stakanovista delle Aquile

0
CONDIVIDI
Spezia Calcio

Il “rompete le righe” di venerdì scorso ha chiuso definitivamente la stagione 2017-2018 delle Aquile guidate da Fabio Gallo, che hanno concluso il sesto anno consecutivo in cadetteria al decimo posto in classifica con un bottino di 53 punti.

Il tecnico di Bollate in campionato ha schierato la bellezza di 34 calciatori, lanciando tra i professionisti gli aquilotti Samuele Mulattieri e Gabriele Corbo, oltre ad Antonio Candela, ora al Genoa, ma fatto esordire in Spezia-Reggiana di TIM Cup. Tra gli i calciatori aquilotti il vero stacanovista è stato Filippo De Col, sceso in campo in ben 41 occasioni, per un totale di 3604 minuti, saltando per squalifica soltanto la sfida con la Cremonese. Alle spalle del roccioso esterno di Agordo, completano il podio Walter Lopez, sceso in campo in 38 occasioni per un totale di 3324 minuti, conditi anche da due splendidi gol, siglati contro Bari ed Empoli, mentre al terzo posto ecco Matteo Pessina, che vanta le stesse presenze del difensore uruguaiano, ma con 3194 minuti, impreziositi dalle reti con Salernitana e Frosinone.

Completano la top five due perni della difesa come Claudio Terzi (34 presenze, 2890 minuti e ben 3 reti) e Nicolas Giani (33 gettoni in stagione e 2863 minuti), mentre l’attaccante più utilizzato è Pablo Granoche, infatti l’Aquilotto Reale 2016-2017 è rimasto in campo per 2533 minuti divisi in 38 presenze, mentre per Guido Marilungo, il capocannoniere aquilotto con dieci reti, le presenze sono state 39, ma i minuti 2491.
Infine, è Raffaele Di Gennaro il portiere più utilizzato, con 23 presenze e 18 gol subiti in 2025 minuti, mentre una menzione d’onore va al giovane nigeriano Theophilus Awua, che all’esordio con la maglia della Prima Squadra aquilotta è riuscito ad ottenere una media gol impressionante, segnando la rete del definitivo 5 a 1 contro la Pro Vercelli nei 15′ disputati.