Home Sport Sport La Spezia

Spezia, Bachini: per me occasione della vita

0
CONDIVIDI
Bachini

E’ il DG aquilotto Guido Angelozzi a presentare ufficialmente l’ultimo arrivato in casa Spezia Calcio, ovvero Matteo Bachini, difensore classe ’95, già in panchina a Cremona.

“Diamo il benvenuto nella nostra famiglia a Bachini, siamo felici di averlo con noi. Il suo arrivo è stato doveroso in seguito all’infortunio di Erlic che ha dovuto subire un intervento, si pensava potesse rientrare nel giro di un mese, invece è stato più complicato del previsto e ci vorranno almeno tre/quattro mesi per rivederlo in campo. Nono conoscevo Bachini, si è presentata l’occasione di contrattualizzarlo dopo l’esperienza alla Juve Stabia, il ragazzo si è messo alla prova, ci ha dato il tempo di conoscerlo ed ha convinto subito tutti, guadagnandosi la conferma”.

Parola poi proprio a Matteo Bachini, neodifensore aquilotto: “Questa calcisticamente parlando è molto vicina all’occasione della vita, sono veramente felice esser approdato qui e di aver convinto il Club ad investire su di me; ora sono pronto a dare sempre il massimo, voglio migliorare e spero di poter guadagnare la possibilità di mettermi alla prova anche in campionato.

C’è grande differenza tra allenarsi con calciatori di Serie C e calciatori di Serie B con esperienze in massima serie, c’è un ritmo decisamente differente, il livello tecnico è maggiore e sono sicuro di poter imparare tanto dai compagni più esperti.

In occasione delle palle inattive cerco sempre di utilizzare al meglio la mia statura, ma ovviamente devo pensare in primis alla fase difensiva; sono un difensore forte fisicamente, bravo nel gioco aereo e che tiene bene nell’1vs1, magari devo migliorare in fase di impostazione e sto lavorando per quello.

L’Empoli? Feci due ritiri precampionato agli ordini di Sarri, poi esperienze in Serie C, una scuola comunque importante per chi esce da una Primavera, che richiede ai giovani di crescere velocemente e che tempra senza dubbio il carattere.

La sfida al Cittadella? Una squadra che ha cambiato molto, ma che con mister Vivarini mantiene un’idea di gioco ben chiara, sta facendo molto bene, pertanto sarà una sfida difficile, ma noi in casa vogliamo far bene e riscattare il risultato di Cremona”.

A chiudere, parola nuovamente al DG Angelozzi, per fare un rapido punto sull’avvio della stagione dei ragazzi di Pasquale Marino: “L’impostazione del mister si vede, ma abbiamo cambiato tanto e servirà qualche tempo per trovare la continuità nello sviluppo del gioco e per essere maggiormente efficaci: con il lavoro quotidiano tutto migliorerà e siamo assolutamente fiduciosi”.