Home Cronaca Cronaca Genova

Sono state tre le fiaccolate per le vittime del ponte

0
CONDIVIDI
La fiaccolata per le vittime di ponte Morandi

I cortei luminosi sono partiti da Certosa, Sampierdarena e Cornigliano

Questa sera ci sono state tre fiaccolate per ricordare le vittime del ponte Morandi a due anni dal crollo.

Nel momento in cui la luce solare è scesa, intorno alle 21, le tre fiaccolate sono partite e sono giunte nella “Radura della memoria”.

I cortei sono partiti rispettivamente dai tre quartieri vicini al ponte: Certosa, Sampierdarena e Cornigliano.

Le fiaccolate sono state promosse da alcune associazioni e condivisi con il comitato dei familiari delle vittime e hanno partecipato componenti delle associazioni degli sfollati, del comitato Oltre il ponte c’è, tante famiglie e tanti bambini.

“Essere in mezzo alla gente e sentire il loro affetto tangibile, è una cosa molto bella” ha detto Egle Possetti, presidente del comitato Ricordo Vittime Ponte Morandi, che ha partecipato alla fiaccolata che è partita da Certosa. Altri parenti hanno partecipato agli altri due cortei.

Tutti i partecipanti hanno camminato con mascherina e rispettando le normative anti-Covid.

Una volta nella Radura della memoria sono stati fatti volare in cielo 43 palloncini bianchi mentre una cantante ha eseguito Hallelujah di Leonard Cohen.

A Tursi scoperta la targa per le vittime del Morandi

Inaugurata la Radura della Memoria, Possetti: E’ un buon inizio ma non basta