Home Consumatori Consumatori Genova

Serate gastronomiche recchesi

0
CONDIVIDI
Serate gastronomiche recchesi 2023
Serate gastronomiche recchesi 2023

Serate Gastronomiche Recchesi. Con la primavera tornano gli appuntamenti dedicati alla tavola in ricordo di Gianni Carbone.

Serate Gastronomiche Recchesi 2023

“Benvenuta Primavera”

Marzo e aprile

A Recco ritornano le famose Serate Gastronomiche Recchesi, in ricordo di Gianni Carbone.

Pensando al 2023 come l’anno del ritorno alla normalità, anche le Serate Recchesi si riavvicinano al loro periodo originario, nei primi mesi dell’anno.

I Ristoranti del Consorzio Recco gastronomica, Vitturin 1860, Ö Vittorio, Alfredo, Da Lino, Manuelina, forti della loro storia lunga decenni e decenni, si ritrovano ogni anno uniti nel mantenere la tradizione che da oltre quarantacinque anni li caratterizza.

Quelle del 2023 titolano “Benvenuta Primavera” e sono l’occasione per presentare i nuovi piatti che i ristoratori hanno inserito nei loro menù dedicati alla stagione dei fiori.

Per le signore un pensiero gentile e di buon auspicio, una piantina fiorita da portare a casa e coltivare sui propri terrazzi, e ogni volta che la si guarda sarà spontaneo pensare a Recco.

Gli appuntamenti nei ristoranti recchesi

1° giro

Giovedì 23 marzo Manuelina Gourmet – Domenica 26 marzo Vitturin 1860 –

Martedì 28 marzo Da Ö Vittorio – Giovedì 30 marzo Da Lino  -Venerdì 31 marzo Alfredo

2° giro

Giovedì 13 aprile Manuelina Gourmet – Domenica 16 aprile Vitturin 1860 – Martedì 18 aprile Da Ö Vittorio

Venerdì 21 aprile Alfredo  – Giovedì 4 maggio Da Lino

Le “Serate” così familiarmente chiamate dai genovesi, rappresentano un’ importante occasione per mantenere viva l’attenzione sui nostri locali, incentivarne il lavoro e tentare di  contrastare la crisi economica degli utlimi anni che così fortemente ha minato il comparto ristorativo. primaverile  inseriti nel menù dei ristoranti.

’omaggio alle signore di una piantina floreale come ricordo delle serate in onore della bella sta

Una storia lunghissima le accompagna, forse unica in Italia, da quando nel 1976  i ristoratori recchesi riunitisi per primi in gruppo, ad oggi sempre quelli ed allora precursori di un successo ripreso poi da tutta Italia, vararono per la prima volta le Serate gastronomiche.

Una formula che ora ci sembra scontata, ma a quei tempi fu un fenomeno: un menù con i piatti più tradizionali del proprio territorio ad un prezzo pre-definito comprensivo delle bevande. U

n successo immediato, ristoranti pieni e super richieste che li portò per anni a dover riproporre più repliche della stessa serata per far fronte alle infinite prenotazioni. Erano altri tempi, è vero, ma il consenso fu tale e il ricordo così vivo, che annualmente i ristoratori recchesi si sentono in dovere di riprenderle e riproporle, consci del fatto che tanti le aspettano.

Innumerevoli poi nel corso del tempo le iniziative dei ristoratori recchesi, concorsi a premi (con una Fiat Punto in palio nel 1995!), gemellaggi gastronomici con la ristorazione di 14 nazioni europee e 10 regioni italiane, e poi “serate e cultura” dal Premio “Pennagolosa” dedicato ai libri di gastronomia regionale all’invito all’Opera in collaborazione con il Teatro Carlo Felice passando ai successi delle “Cene con spettacolo” del Premio Cabaret Focaccia d’Oro, sono queste solo una piccola parte delle oltre 100 promozioni attuate dal Consorzio Recco Gastronomica.

Il cliente della ristorazione recchese è fedele e affezionato e ricorda di come le serate recchesi facevano di un’occasione per uscire una grande festa, sa che a Recco mangia bene, la qualità è garantita, come l’impegno e la serietà dei suoi ristoratori, veri ambasciatori della convivialità.

A tavola quindi, nei ristoranti di Recco, capitale gastronomica della Liguria, dove tradizione e qualità, immutati nel tempo si fondono con la capacità, competenza ed il piacere di far ristorazione e ospitalità.

È solo alla ristorazione di Recco che si deve il successo delle serate gastronomiche

– poi imitate in ogni dove –

con la riscoperta dei piatti più famosi della gastronomia ligure, che qui ritrova tutta la sua storia.