Home Sport Sport Genova

Samp-Milan, Ranieri: Differenti motivazioni in campo

0
CONDIVIDI
Il mister della Samp Ranieri

«I ragazzi hanno dato tutto, hanno raschiato il fondo del barile delle energie. Non posso fare altro che fare loro i complimenti, vanno abbracciati tutti». Claudio Ranieri comincia così la sua disamina della partita contro il Milan, aggiungendo poi: «Ad inizio ripresa abbiamo avuto la palla per il pari. E non pensavo che potessimo fare una partita del genere. Siamo arrivati lunedì notte, mentre il Milan è invece arrivato a questa partita dopo cinque giorni. Non abbiamo staccato la spina, siamo alla dodicesima partita consecutiva e non è facile giocare ogni tre giorni».

Salvezza. L’autore del gol della bandiera blucerchiato è l’emblema della nuova generazione. «Askildsen è il nostro futuro – afferma il mister -, è un ragazzo sul quale puntiamo». L’immediato futuro però si gioca sabato, al “Rigamonti”. Ultima della Serie A 2019/20, che il tecnico inquadra così: «Abbiamo ancora la partita contro il Brescia per concludere questo torneo in cui ci siamo salvati con quattro giornata d’anticipo. E io ottimisticamente pensavo ci saremmo giocati tutto all’ultima gara».