Home Politica Politica Genova

Riconteggio voti. Caos a Tursi ancor prima di cominciare: Udc perde seggio, FI sale a 2

0
CONDIVIDI
Carlo Bagnasco, sindaco di Rapallo e coordinatore regionale di Forza Italia

Colpo di scena durante il riconteggio, ancora in corso, delle preferenze in alcune sezioni nell’ambito dello spoglio delle elezioni amministrative a Genova.

L’Udc perde l’unico seggio guadagnato, con il candidato Daniele Pin, e Forza Italia, ossia il partito che nelle ultime ore ha chiesto di riconteggiare tutte le schede, ottiene il secondo seggio in Sala Rossa.

Pertanto, oltre a Mario Mascia, capogruppo comunale uscente di FI, entra anche Paolo Aimé, esponente forzista della Val Bisagno che più volte negli ultimi anni aveva tentato la candidatura, ma senza mai ottenere l’elezione a Tursi.

Se non ci saranno ricorsi o altri stravolgimenti dell’ultima ora, il partito di Berlusconi potrà contare su due rappresentanti in consiglio comunale.

Il dato politico: 20 a 21. Caos a Tursi? Ecco perché per Bucci non sarà facile governare

I giochi non sono ancora chiusi, comunque, per quanto riguarda la partita dei Municipi genovesi.

Dopo le numerose denunce di possibilità irregolarità, arrivate sia da centrodestra sia da centrosinistra, la commissione elettorale centrale sta procedendo alla verifica dei dati relativi ai nove municipi cittadini.

“È ufficiale – ha esultato oggi pomeriggio il coordinatore regionale di FI Carlo Bagnasco – Forza Italia entra con due seggi nel consiglio comunale di Genova.

Grazie al grandissimo lavoro di tutto il partito genovese e al preciso intervento dei nostri legali infatti sono emerse anomalie ed errori materiali nelle trascrizioni delle votazioni.

La volontà degli elettori è sacra, soprattutto quando in ballo c’è il futuro della città. Un risultato importante che testimonia ancora una volta la centralità di Forza Italia all’interno della coalizione a sostegno del sindaco Marco Bucci e la sua costante crescita a livello genovese, regionale e nazionale”.