Home Politica Politica Genova

Regione Liguria: minoranza non firma odg centrodestra contro odio e violenza

0
CONDIVIDI
Capogruppo regionale Stefano Balleari (FdI)

“Ora più che mai è necessario contrastare odio e violenza in tutte le loro manifestazioni.

Pertanto, oggi in consiglio regionale il centrodestra ha sottoscritto un ordine del giorno (primo firmatario Stefano Balleari di FdI) che impegna la giunta a esprimere la sua totale adesione ai principi contenuti nella Risoluzione europea contro ogni totalitarismo, a celebrare il 23 agosto come la Giornata europea di commemorazione delle vittime dei regimi totalitari coinvolgendo le scuole sul territorio, a promuovere la documentazione del tragico passato totalitario per le vicende che hanno interessato la Liguria e ad affermare la cultura di una memoria condivisa che respinga i crimini dei regimi nazisti, comunisti, fascisti e stalinisti e di altri regimi totalitari e autoritari del passato come ribadito dal Parlamento europeo.

Tuttavia, i colleghi di minoranza non hanno sottoscritto l’ordine del giorno ‘fuori sacco’ e quindi, mancando l’unanimità delle firme, oggi non è stato possibile votarlo in aula.

Verrà calendarizzato e discusso secondo i tempi del consiglio regionale, che certamente non saranno brevi.

E’ mancata l’occasione per condannare unanimemente, da destra e da sinistra, gesti di violenza e di odio che fanno certamente male alla nostra democrazia”.

Lo hanno dichiarato in una nota congiunta i capigruppo regionali Stefano Balleari (FdI), Stefano Mai (Lega), Angelo Vaccarezza (Cambiamo!), Claudio Muzio (Forza Italia).