Home Spettacolo

RedLine di Varazze tra i vincitori del Concerto di Primavera

0
CONDIVIDI
RedLine di Varazze tra i vincitori del Concerto di Primavera
Luca Cerati (RedLine)

RedLine di Varazze tra i vincitori del contest Concerto di Primavera, il contest per solisti e band emergenti di tutto il territorio ligure.

RedLine di Varazze tra i vincitori del Concerto di Primavera, la “call for artists” lanciata lo scorso mese di marzo e aperta a solisti e band emergenti di tutto il territorio ligure.

Sono stati simpaticamente definiti “prodotti tipici locali” e si sono esibiti sul palco de LaClaque – Teatro della Tosse di Genova, Vico Biscotti – (Un luogo di performance d’arte).

Dei nove progetti presentati i tre migliori, distinti per originalità, qualità e completezza sono stati quelli di Losi, RedLine (Varazze) e Gringo goes to Hollywood.

RedLine di Varazze tra i vincitori del Concerto di Primavera
Concerto di primavera 2021 – I tre vincitori

Il contest è nato come spazio di visibilità e sperimentazione per le realtà emergenti, oltre che come osservatorio musicale regionale.

La call si è posta come obiettivo anche di mettere in rete gli artisti, gli operatori e gli appassionati che animano la filiera musicale regionale e che ne fruiscono.

Una Giuria di Qualità ha selezionato i nove progetti artistici finalisti della call che si sono esibiti, dal 14 al 16 maggio, tre in ogni serata, sul palco de LaClaque.

La giuria, formata da esperti del settore, è stata presieduta dalla coordinatrice artistica de “LaClaque in Agorà”, Marina Petrillo ed è stata composta dai seguenti nomi.

Enrica Corsi (organizzatrice Premio Bindi). Giua (cantautrice). Andrea Podestà (critico musicale, giurato Club Tenco). Claudio Cabona (giornalista Secolo XIX, Rockol).

E poi ancora Giulia Cassini (vice-direttore L’eco della Riviera e L’invito, ufficio stampa Festival del Mediterraneo e Paganini Genova Festival).

Raffaele Abbate (produttore musicale e sound designer OrangeHomeRecords) e Massimo Calcagno (sound designer, fonico residente LaClaque).

I finalisti che si sono esibiti nelle tre serate sono stati: Antonio Clemente, Boccanegra, Irene Buselli, RedLine, Elettrika, Losi, Lorenzo Malvezzi, Gringo goes to Hollywood e Ikitan.

Ad accompagnare, presentare e commentare band e solisti, il collettivo “Generazione Disagio”, in versione web radio, che ha votato il proprio artista preferito al termine delle esibizioni live.

I tre artisti selezionati verranno inseriti nella stagione 2021/2022 de “LaClaque in Agorà”, con un ingaggio remunerato e una registrazione audio/video professionale dell’esibizione dal vivo.

Il concerto è stato trasmesso online sui canali Facebook, Instagram e Youtube in live streaming.

Nel corso della diretta è stato possibile effettuare donazioni al fondo privato Scena Unita per i lavoratori della musica e dello spettacolo.

Questo settore infatti ha particolarmente sofferto le misure restrittive dovute all’emergenza Covid-19.

RedLine è il nome d’arte di Luca Cerati (Genova 1999).

La sua strada musicale è iniziata nel settembre 2017 quando esordisce sul web con una cover di Fred De Palma e Shade (“Se i rapper fossero noi”).

Cover riadattata su base di The Real Slim Shady di Eminem, riscuotendo un buon successo.

Nel febbraio 2019 ha presentato su YouTube “Forse” con un video-clip realizzato nella splendida cornice di Borgio Verezzi.

Nell’estate del 2019 viene chiamato ad aprire il concerto di Gabry Ponte.

A settembre 2019 si esibisce come ospite al concorso “Genova per voi”, cantando la rivisitazione de “Il Bombarolo” (da De Andrè) davanti al rapper Willie Peyote.

Il 25 dicembre 2019 ha pubblicato il singolo “Tritolo” prodotto da MAE (Roberto Maenza) al quale fa seguito il video di Angelo Tessore suo socio sino dagli inizi.

Nell’ estate 2020 ha lanciato su Spotify il singolo “Pellicole” scritto insieme a Matteo Della Monica, prodotto da EXIT (Eliseo Lepori).

A gennaio 2021 è uscito “Distrutto” seguito a marzo dello stesso anno dal video, sempre realizzato da Angelo Tessore.

A Giugno 2021 uscirà il suo primo EP, da lui prodotto insieme a MAE ed EXIT (per la parte musicale), Matteo Della Monica (collaborazione ai testi) e Angelo Tessore per la parte grafica.

Il live act pensato per il concerto de La Claque è stato completato da Davide Vallarino (Savona 1999): basso, chitarra, console.