Home Cronaca Cronaca Genova

Pusher senegalese, irregolare e con precedenti specifici: arrestato dalla polizia

0
CONDIVIDI
Spacciatore senegalese viveva in hotel a spese del Comune: bufera su funzionari di Tursi

La polizia, durante un servizio straordinario di controllo del territorio nel Centro storico, ha arrestato un giovane pusher senegalese, sequestrando 117 dosi di sostanza stupefacente, suddivise tra cocaina, oppiacei ed hashish, pronte per la vendita al dettaglio nei vicoli di Genova.

L’attività investigativa è stata coordinata ieri mattina dal Commissariato Pré, che si è avvalso di agenti del Reparto Prevenzione Crimine.

Il pattugliamento ha riguardato, in particolare, la zona di via di Pré, via del Campo, via Gramsci e vicoli limitrofi. Oltre al 20enne arrestato, sono stati identificate 25 persone, tra cui molti stranieri, e controllati 115 veicoli con il sistema Mercurio.

Nel corso del servizio, gli agenti di una pattuglia che stavano percorrendo a piedi via Gramsci, ha notato un giovane africano che, alla vista delle divise, è fuggito di corsa imboccando vico del Gallo in direzione di via di Pré, dove però ad attenderlo erano sopraggiunti altri colleghi che lo hanno definitivamente bloccato.

Lo spacciatore di droga stringeva ancora in mano un calzino al cui interno era custodita la sostanza stupefacente: 117 dosi per un peso complessivo di circa 75 grammi.

Nell’alloggio del giovane immigrato è stata inoltre sequestrata la somma di 585 euro, provento dell’illecita attività.

Il pusher africano, privo di permesso di soggiorno, con precedenti per spaccio di droga e resistenza a pubblico ufficiale, non è mai stato rimpatriato. Intanto, ieri è stato rinchiuso dai poliziotti nel carcere di Marassi.