Home Spettacolo Spettacolo Genova

Prosegue domenica Performing Timeless

0
CONDIVIDI
Prosegue domenica Performing Timeless
"Vojage Optique" - Photo credits Christophe Raynaud de Lage

Prosegue domenica Performing Timeless al Teatro Nazionale di Genova. In scena l’anteprima italiana di “Voyage Optique” di Martin Palisse e Cosmic Neman.

Prosegue domenica Performing Timeless, 31 ottobre.

Continua la serie di spettacoli a teatro di “Performing Timeless” di Electropark in programma fino a dicembre.

Concerti, dj set e rappresentazioni artistiche di teatro, danza e circo, arricchite da installazioni di arte pubblica e arte visiva.

Dopo il “Grand Opening” di giugno e “Fish&Djs” di luglio prosegue “Performing Timeless”, seconda e multidisciplinare parte della stagione 2021 di Electropark, festival di musica elettronica e arti performative di Genova.

Domenica 31 ottobre (ore 20.30) in Sala Mercato del Teatro Nazionale di Genova (piazza Gustavo Modena 3) va in scena l’anteprima italiana di “Voyage Optique” di Martin Palisse e Cosmic Neman in collaborazione con Circumnavigando Festival.

Prosegue la serie di spettacoli a teatro di “Performing Timeless” con lo show tra circo e musica del giocoliere, autore e regista Martin Palisse e del compositore percussionista Cosmic Neman, accompagnati dall’artista delle luci Alice Dussart.

Alessandro Mazzone di Forevergreen.fm, direttore di Electropark, racconta:

«”Voyage Optique” è un’autobiografia fantastica in un circo immaginifico, che unisce performance, giocoleria, musica, clownerie, arti plastiche e pittura.

Un’anteprima italiana di un viaggio verso il futuro dell’artista stesso, in cui Palisse incontra un giocoliere post-futurista automatico in un dispositivo scenico luminoso,

ispirato alle opere del pittore e scultore François Morellet e modellato dalle istallazioni sonore di Cosmic Neman».

Tra apparizioni, citazioni, racconti, immagini, Palisse evoca il passato primitivo e il futuro, accompagnato da un’onda musicale e poetica.

Martin Palisse spiega:

«Volevo creare un fenomeno di espansione del tempo e dello spazio una tensione tra finito e infinito, assenza e presenza, realtà e finzione:

tutte soglie che sono destinate a essere attraversate dall’immaginario dello spettatore.

Volevo mettere in scena diversi livelli sovrapposti di un mondo eterogeneo.

Starà al pubblico decidere se questa immagine, o quell’altra là, sono reali; se sono del presente o del passato…

Vorrei portare ogni singolo spettatore a compiere assieme un viaggio nel tempo».

“Performing Timeless” prosegue sabato 13 novembre (ore 21), al Teatro Ivo Chiesa del Teatro Nazionale di Genova con “Corpi idrici.

Sinfonia di una città”, performance video-musicale di Forevergreen.fm in co-produzione con Fondazione Giangiacomo Feltrinelli di Milano.

Mentre lunedì 29 novembre (ore 20.30) va in scena l’anteprima nazionale di “The Spirit Still Remains” di Shackleton e Zimpel, in programma nel Teatro Gustavo Modena del Teatro Nazionale di Genova.

Il calendario di “Performing Timeless” si conclude domenica 26 dicembre (ore 22).

Unico festival multidisciplinare a prevalenza musicale in Liguria riconosciuto dal Fondo Unico dello Spettacolo del Ministero della Cultura, Electropark in “Performing Timeless” mette in campo, tra settembre e dicembre 2021, un caleidoscopio di artisti nazionali e internazionali.

«Il progetto – aggiunge Mazzone – è quello di favorire scambi tra artisti di discipline diverse ma complementari.

Da settembre a fine anno abbiamo visto e vedremo in diversi luoghi della città sia artisti di calibro mondiale come Shackleton, Dasha Rush e Martin Palisse, sia artisti giovani e italiani come Alek Hidell, Laura Agnusdei ed Erika Grillo.

Più della metà di loro sono under 35 presenti con nuove produzioni:

una scelta fatta per promuovere la ricerca di giovani talenti nazionali in ambito musicale, artistico, teatrale e performativo».