Home Sport Sport Genova

Primavera, il Derby è blucerchiato

0
CONDIVIDI

Se proprio si doveva aspettare, ci siamo sbloccati al momento giusto. La prima vittoria della Sampdoria in questo campionato Primavera 1 TIM arriva nel derby della Lanterna. Al “Garrone” di Bogliasco sono le reti di Prelec e Bahlouli a colorare di blucerchiato la stracittadina e a permetterci di salire a quota 5 punti in classifica.

Bloccata. Il forte vento contrario condiziona e non poco la manovra dei ragazzi, costretti per lo più ad agire di rimessa in una gara sostanzialmente bloccata. Al 12′ gli ospiti si fanno vedere davanti ma Bianchi è in fuorigioco nel momento in cui batte di testa Hutvagner sugli sviluppi di un corner. Cinque minuti più tardi è ancora Bianchi a rendersi pericoloso su cross dalla destra di Piccardo. Il Doria esce alla distanza e, al 38′, nel giro di pochi secondi prima Cappelletti e poi Stijepovic spaventano Russo con due conclusioni a fil di palo.

Rosso. Il secondo riparte con i blucerchiati in avanti e con Prelec che impegna l’estremo rossoblù, bravo anche all’8′, quando Veips svetta su punizione di Canovi e sfiora il vantaggio. Stijepovic al 12′ va ancora vicino al bersaglio grosso con un sinistro di poco alto qualche istante prima che Cappelletti lasci il posto a Bahlouli. La gara s’incendia per un fallaccio di Zanoli su Stijepovic – solo giallo per il genoano – e per un’altra entrataccia di Nunes su Doda: stavolta l’arbitro estrae il rosso.

Bravi. L’1-0 è nell’aria e arriva al 20′. Sui concitati sviluppi di un corner Prelec è il più lesto ad avventarsi sulla sfera e a buttarla in rete. Siamo avanti e con merito. Pavan toglie l’ammonito Benedetti per Soomets e Prelec per Yayi Mpie. Lo sloveno si stava ancora mangiando le mani per una traversa piena colta al 37′. Poco male però perché Bahlouli, su assist di Stijepovic, segna il 2-0 in contropiede. È il punto esclamativo, vittoria e sorpasso sui cugini. Bravi ragazzi, ora avanti così.

Sampdoria 2
Genoa 0
Reti: s.t. 20′ Prelec, 39′ Bahlouli.
Sampdoria (4-3-3): Hutvagner; Doda, Veips, Farabegoli, Campeol; Benedetti (24′ s.t. Soomets), Peeters, Canovi; Stijepovic, Prelec (38′ s.t. Yayi Mpie), Cappelletti (13′ s.t. Bahlouli).
A disposizione: Raspa, Maggioni, Giordano, Nobrega, Casanova, Boutrif, Cabral, Amado.
Allenatore: Pavan.
Genoa (4-4-2): Russo; Piccardo (44′ s.t. Ventola), Raggio, Zanoli, Da Cunha; Candela, Rovella, Nunes, Micovschi; Sbabo (22′ s.t. Zvekanov), Bianchi.
A disposizione: Raccichini, Gasco, Dumbravanu, Adamoli, Masini, Verona, Facchin, Petrovic, Ruggiero.
Allenatore: Sabatini.
Arbitro: Miele di Torino.
Assistenti: Dicosta di Novara e Biava di Vercelli.
Note: espulso al 16′ s.t. Nunes per gioco scorretto; ammoniti al 13′ s.t. Zanoli, al 46′ s.t. Yayi Mpie per gioco scorretto, al 20′ s.t. Benedetti per proteste, al 40′ s.t. per comportamento non regolamentare; recupero 1′ p.t. e ‘4 s.t.; spettatori 300 circa; terreno di gioco in sintetico.